.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

sabato 30 maggio 2009

"A" come Amore, Abbraccio, Arte...

Se devo interrogarmi sul significato del termine Creatività, la prima reazione è quella di ritrovarmi a guardare in alto col naso all'insù lontano da me e a volare con la testa fra le nuvole, esattamente come la modella rappresentata in modo sublime in questa tela del magico R. Magritte!
Più volte ci si sente impoveriti e sembra che una parte di noi soffra senza neanche percepirne l'origine reale, a me succede ogni volta che appiattisco e privo di spessore e colore le mie giornate, ogni volta che ho la sensazione di non dare abbastanza e come vorrei nel mio lavoro, ogni volta che trascuro e non coltivo i contatti reali(sempre più difficili) con le persone care e amiche con cui ho condiviso esperienze bellissime ma anche grandi sofferenze e ogni volta mi assale un attacco nostalgico per l'Arte dove sento il bisogno di ritrovare il mio spazio per far rivivere ed esprimere la mia (piccolina)creatività.
Prima o poi viene il momento che non ci basta vivere in modo stereotipato e automatico, ma soprattutto(parlo in prima persona) non bastiamo a noi stessi e allora ci ricordiamo che esiste e può esistere anche un'altra dimensione, quella dell'Arte intesa come manifestazione e realizzazione personale della capacità insita in ognuno di noi e che ci spinge a dar voce a qell'impulso irrefrenabile per creare qualcosa di nuovo e concretizzare quel sentimento di Amore che ci fa Abbracciare i colori e i vari materiali più vicini a noi.
Le care amiche blogger Creative...loro sanno di chi parlo....penso che in merito abbiano molto da dirmi e dirci in proposito, sarebbe molto bello condividere il senso di "A" Amore come...Qual'è la motivazione che spinge ognuna di voi ad abbracciare la propria creatività? Si può fare a meno di tutto ciò? Pensate che Creatività sia solo dipingere, scolpire, ricamare, cucire, incollare, ritagliare, intarsiare, decupare e via di seguito? O forse questo Amore è invece il motore per far avanzare la nostra macchina del tempo in avanti con un occhio benevolo e di tenerezza verso l'universo che ci circonda e ci sprona a non adagiarci passivamente nella (talvolta) fredda e caotica realtà ma ci ricorda che siamo tra le creature più "perfette" che esistono sulla terra e che possiamo fare e dare tanto?
Mah , penso che mi sto allontanando dal titolo iniziale del post....attendo la valanga di "ma che sta dicendo questa?"
Buon fine sttimana a tutti e tutte!
Miriam

20 commenti:

Marcus ha detto...

Un abbraccio sentito

la signora in rosso ha detto...

dove sento il bisogno di ritrovare il mio spazio per far rivivere ed esprimere la mia (piccolina)creatività.
Come ti capisco...è la voglia che condiziona le mie giornate (in questo momento molto intense)e che raramente riesco a soddisfare...

Fata Bislacca ha detto...

Cara Miriam; questo post è un invito a nozze per me!!!
Però sarò breve perché se sto troppo al pc qui invece rischio il divorzio....
Creatività, Arte, Amore....
Dando corsi di pittura meditativa mi rendo sempre conto che spesso è chi non ha nozioni artistiche che ha più creatività, si lascia andare alle proprie senzazioni ed emozioni. Non sa che certe cose sono "impossibili" e quindi le fa!. Io ci ho messo molti anni dopo il termine delle scuole artistiche per liberarmi dalla tecnica ed imparare a "creare" per il piacere di farlo! E non importa se facendo le pulizie trovando un modo creativo, personale, costruttivo per farlo. Dipingendo, modellando, cantando, trovando soluzioni ad un problema... Personalmente creatività rima con "Arte di Vivere". Ciò che non facciamo in modo "creativo" lo facciamo in modo ripetitivo o standard... Andiamo sul sicuro ma non creiamo nulla... Io sono per il rischio, così come è un rischio vivere; nessuno ci potrà mai dire se lo facciamo nel modo giusto o sbagliato, solo la vocina più saggia dentro di noi lo sa e cerca di sussurrarci "il modo"... Ma noi siamo qui per provare, sperimentare, sbagliare, toccare vette e poi ricominciare. Amore; per forza ci vuole, senza quello siamo distruttivi, critici, apatici, pessimisti. Amore per le persone, le cose, animali e soprattutto per la nostra vita! E se c'è amore c'è creazione; e se c'è creazione con Amore allora c'è Bellezza e così tutto diventa Arte!
Boh! Ci hai capito qualcosa??? Io sento il profumo dell'erba tagliata, mi sa che mi tocca ora trovare un modo creativo per raccoglierla. Di sicuro prima la userò come sfondo per fotografare due braccialetti appena creati...
Un grandissimo abbraccio, passa un buon crea-finesettimana!!!! Cathy

darksecretinside ha detto...

Innanzitutto....
"Prima o poi viene il momento che non ci basta vivere in modo stereotipato e automatico"
Per me quel momento viene ogni cinque minuti.
Bè...il motivo che mi spinge a creare...pur sapendolo,me lo chiedo dalla notte dei tempi...
ti posso spiegare cosa mi accade dentro...
E' come se io non fossi più io...
come se qualcosa d'indipendente si fa strada, come qualcuno che vuole uscire ed urlare fuori dal mio petto e dalla mia pancia,attraversando la mia carne con irruenza,verso fuori.
Questa cosa genera sensazioni fortissime simili alla passione che brucia e vuole prendere forma,colore...si vuole materializzare. Io,non so più dove sono e come tutti mi dicono ogni volta, mi estraneo al punto da perdere l'udito e la vista...non ascolto più e sembro incantata da una specie di estasi. Comincio a girovagare per casa...osservo le cose più assurde ed apparentemente insensate..mi fermo e le fisso. In tutto questo mi godo il piacere di una dimensione irrinunciabile che è la rara occasione che fa di me, me stessa...spirito,tutto,anima.
Da questo momento in poi...ciò che si scatena è imprevedibile...non so mai prima, cosa nascerà...
se un romanzo...
una canzone che la mia voce usa per attraversare con acuti e forti suoni le pareti,
se un quadro...un abito,un manoscritto,un oggetto,una danza...o qualcosa in cui mi cimento per la prima volta....
A volte mi viene sonno...vuol dire che devo andare ad immaginare... quella è un anteprima di uno spettacolo che vuole compiersi nella mia mente (dove poi rimane)
Quando qualcosa dice "ahhhhh...ci sono"...apro gli occhi e scopro dinnanzi a me..qualcosa che non sapevo potesse appartenermi...non sapevo esserne capace...non sapevo d'essere.
E solo a volte, non fa male....svegliarsi ed accorgersi che tutto questo non lo saprà mai nessuno e che tutto questo sfugge agli occhi del mondo...ed ancora....che tutto questo non smetterà mai di farmi chiedere...perchè? Se tale,ignoto ed incompreso al mondo, dovrà restare e resterà.
E dal paradiso...torno all'inferno.

Grazie per questo post amica mia.
tante,tante,tante grazie di cuore.
Un abbraccio.

Miriam ha detto...

@ Marcus
Stavolta sei di poche parole...penso che anche per uno come te la parola "Creatività" dica qualcosa di più, o no? Se ci ripensi sono qui!
Ricambio l'abbraccio sentito
Miriam

Miriam ha detto...

@signora in rosso
Talvolta ritagliare uno spazio per noi stesse diventa un'impresa, quasi un'utopia...per noi donne (forse) anche questo desiderio, diventa di difficile realizzazione... Ma se vogliamo salvarci, abbiamo il diritto di regalarci qualche momento prezioso, indispensabile per ritrovare un po' di colore da aggiungere alle nostre giornate.
A presto e buona domenica!!!
Miriam

Miriam ha detto...

@Fata Bislacca
E io vado a nozze con i commenti come il tuo che iniziano "Però sarò breve"!!!
Anch'io vorrei esserlo nel rispondere, ma tanto so che è impossibile perchè vai a toccare diversi punti che sono di mio grande interesse...
Acc...ma da dove comincio? Ah, sì...la "pittura meditativa" intuivo di cosa si trattasse ma per maggiore completezza sono andata a sbirciare su internet! Ma che meraviglia, pensa che io ho seguito un corso di aggiornamento(per terapisti occupazionali)di "Arte Terapia", inutile dire che mi sono lasciata piacevolmente coinvolgere e sconvolgere! Qualche anno fa ho deciso d'intraprendere un corso personale di Arte Terapia e mi ha aiutato a mettere a fuoco alcune cosette di me...Anch'io come tanti pensavo che un substrato artistico fosse d'aiuto per avvicinarsi ad un discorso di creatività, ma quel modo di tirar fuori ed elaborare non tiene conto minimamente del "saper fare" dal punto di vista artistico.Insomma una vera scoperta sotto tanti punti di vista, finalmente per far emergere qualcosa di sè stessi si chiedeva di "spegnere" la razionalità e far fluire solo l'anima istintuale della creatività. Anche per me,almeno inizialmente non è stato facile dimenticare gli anni del Liceo Artistico con le varie metodologie di chiaro-scuro e ornato, ma ben presto si percepisce un senso di liberazione nel mettere la "teccnica" in cassettino per dar spazio alla fantasia senza schemi e senza troppi limiti. La lettura dei "lavori" quasi sempre spiazza ma allo stesso tempo affascina e sconvolge!
Mi piace moltissimo la tua massima "Arte di Vivere", la creatività è l'espressione più alta e senza tutto ciò sarebbe una vera monotonia vivere.
Ben vengano gli sbagli, si può ricominciare e ogni volta sarà come iniziare un nuovo capitolo, dove anche per me è fondamentale il sentimento amorevole verso quello che decidiamo d'intraprendere.
A proposito sono interessata ai corsi di pittura meditativa, mi piacerebbe saperne di più...ti faccio sapere che sono interessata anche al discorso zen...ma forse è meglio che chiudo...rischio di affogarti!
Un bacio
Miriam

Miriam ha detto...

@dark...
Sono strafelice per come (anche tu) hai accolto il mio invito a raccontare del tuo sentire/percepire/esternare la Creatività!
Com'è nella tua indole sei un vulcano in continua ebolizione e anch'io come te, quando mi frulla qualcosa nella testa m'incanto e sto con la testa fra le nuvole!
Peccato che il mio lavoro mi costringe a programmare più che a liberare la creatività, spesso con i bambini devi organizzare il lavoro facendo credere che è tutto incredibilmente spontaneo e libero.
Ma forse loro sono maetri in tutto questo, sono liberi da schemi e condizionamenti, sono puri!
Forse dovremo osservare maggiormante i nostri piccoli, di sicuro abbiamo molto da imparare da loro...se penso ai disegni di alcuni miei piccoli mi viene voglia di pubblicarli tutti e di scriverci ogni volta un post diverso...ma prima o poi capiterà!
Quanto a te penso che la fantasia di sicuro non ti manca, cara amica mia! Passi da un romanzo ad una canzone, da un abito(li ho visti e sono molto interessanti!) ad un oggetto nuovo o una danza, insomma sei tutta matta e questo mi piace moltissimo di te, di sicuro vicino a te non ci si annoia!
Un caro abbraccio
Miriam

darksecretinside ha detto...

"insomma sei tutta matta e questo mi piace moltissimo di te, di sicuro vicino a te non ci si annoia!"
E da matta sto sorridendo tanto....
Sono daccordo sui bambini ed i loro disegni...
sapessi come hanno scoperto a 5 anni le mie attitudini artistiche....
ma questa è un altra storia...
Ti adoro!
e mi delizio a leggerti.
un abbraccio.

Miriam ha detto...

@dark....
Meno male che riesco a strappare qualche sorriso, di questi tempi sorridere diventa sempre di più una rarità e se riesco a farti sorridere non posso che essere felice e fare salti di gioia!
I bambini e i loro disegni sono un universo incredibile...si possono scoprire e leggere i loro desideri, le ansie, le aspettative, le paure, i traumi ma anche le loro problematiche legate all'aspetto cognitivo e intellettivo, la loro "maturità"...
M'incuriosisce sapere qualcosa di più della tua attività grafica legata ai tuoi "5 anni", sicuramente è stata un'esperienza fondamentale nella tua infanzia!!! Peccato che molti adulti pensano che i disegni dei bambini sono solo "scarabocchi"...minimizzano e non danno invece il giusto valore ai loro elaborati.
Hei, quest'argomento mi stuzzica ad approfondire e riprendere tra le mani la mia tesi, discussa nel lontano 1988 a conclusione degli studi per diventare Terapista della Riabilitazione, il titolo era "Cronomaturazione neurofisiologica ed evoluzione del disegno infantile".
Anzi , sai che ti dico l'ho ripescata dal mio scaffale...che strana sensazione sfogliare quelle pagine...un piccolo tuffo al cuore!
Un caro abbraccio
Miriam

Pier Luigi Zanata ha detto...

Creativita', grande.
Credo che la creativita' debba essere in noi. Solo cosi' si sara' assorbiti nella totalita' e si potra' contemplare il tutto che ci circonda.
Buona serata.
Vale

pino ha detto...

Secondo me l'arte è nei bambini quando ancora non è inquinata... arte allo stato puro. Poi crescendo si apprendono le varie tecniche, si osserva il mondo, si diventa critici e da artisti si diventa creativi...Uhmm mesà che mi sono capito da solo!!! :-)

ciao e grazie per il commento

Miriam ha detto...

@Pier Luigi Zanata
Anch'io penso che la creatività "debba essere in noi"...peccato che spesso la soffochiamo con situazioni perditempo e non le permettiamo di esprimersi.
Mi piace molto il tuo pensiero, "venire assorbiti nella totalità della creatività"...ma sto facendo il "copia incolla" mentre faccio rimbalzare il tuo concetto nella mia testa, hai ragione Pier: "solo così si potrà contemplare il tutto che ci circonda" e apprezzare al meglio ogni cosa!
Buona giornata a te!
Miriam

Miriam ha detto...

@pino
Benvenuto nel mio blog, mi fa molto piacere averti tra i miei abituali e affezionatissimi amici blogger, spero che tutto questo rosa non ti faccia venire la nausea!
Ma parlando di creatività ti sei spiegato benissimo, mi sa che hai un bel carattere ironico e questa predisposizione aiuta la creatività ad essere più allegra e spensierata!
Torna nel mio blog quando vuoi!
Un caro saluto
Miriam

darksecretinside ha detto...

Un abbraccio amica del tempo...
amica mia.

Miriam ha detto...

@dark
Grazie mille per l'abbraccio, arriva giusto in tempo per iniziare una nuova giornata!
Ciao carissima!
Baci
Miriam

Trilly ha detto...

passo di corsa, ma ti lascio un bacio grande :*

Mary ha detto...

ciao Miriam ,
un salutino per scusarmi per non averti risposto alla mail ...
(purtroppo ho il pc in panne e non posso rispondere come e quando vorrei ... :(

arte creatività e amore ... si è in grazia di dio se ci sono tutte e tre gli elmenti ...;))
un bacione mary

Miriam ha detto...

Ciao trilly, ho avuto problemi con la connessione e solo ora riprendo in mano il mio blog!
Ma tu più che di corsa mi sembri in volo, o no?
Un caro abbraccio anche a te e buon fine settimana!
Baci
Miriam

Miriam ha detto...

@Mary
Non devi scusarti, capisco i tuoi problemi, anch'io, solo ora riesco a riprendere la connessione ,sapessi quanto mi ha fatto tribolare....
Parli di grazia di dio...ma speriamo che almeno uno di quei benedetti elementi sia sempre presente! Prima o poi, qualcosa di buono e bello emergerà, no? E tu, in questo sei una vera artista!
Mai perdere la fiducia...
Un bacione anche a te!!!
Miriam

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.