.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

domenica 10 maggio 2009

La Festa della Mamma

Immagine copyright Fotosam

La maggior parte di voi, mie care sostenitrici e amiche di blog, sono mamme, di sicuro non riuscirò a raggiungervi tutte, una per una, per farvi i miei più cari Auguri, decido perciò di scrivere qualcosa perchè possiate sentire il mio forte e sincero abbraccio, carico di affetto e calore! Naturalmente questa festa va ad aggiungersi alla moltitudine di altre "festività" che possono rischiare di cadere nei luoghi comuni perdendo il suo significato più importante e nella retorica più superficiale.
Tuttavia sono qui a parlarne per condovidere con voi questa giornata dedicata alla mamma, partendo dal mio personale ruolo di figlia.
Non a caso ho scelto per il mio blog il titolo "sospesa nel tempo"...tra le tante cose, vivo ancora con mia madre sospesa tra la realtà (lavoro, amicizie, interessi e impegni vari) e i molti sogni chiusi nel cassetto(l'arte, i viaggi intorno al mondo e tanto altro ancora), eh già "il tempo non mi ha dato il tempo" di...badate bene che non si tratta del titolo del mio ipotetico alibi!
Avevo appena iniziato a lavorare come Terapista della Riabilitazione quando nell'89 è venuto a mancare mio padre, le problematiche sono aumentate così pure le priorità, fino a che non sono più riuscita ad andar via da casa per vivere le mie giornate in modo indipendente, ho rimandato e rimandato e...c'era sempre qualcosa o un suo ricovero o qualche altro problema e io sono ancora qui.
Ma tutto questo non per fare la vittima ma per raccontarvi che stamattina al risveglio mi sono sentita un po' (molto) strana...dentro la mia quarantina suonata, al pensiero che oggi era la sua festa, ma sapevo fin troppo bene che lei , mentre faceva colazione, aspettava da me il mio bacio accompagnato dalla frase affettuosa "Auguri mamma!"
Si mamma, anche se non leggerai queste mie parole sappi che sono ancora qui, a dispetto del tempo che passa e dei sogni nel cassetto, perchè ti voglio bene, anche se perdo la pazienza e mi "stupisco" nel constatare sempre di più che i tuoi passi diventano ogni giorno più incerti chiedendo sostegno al mio braccio per camminare in modo più sicuro e tranquillo, ti voglio bene anche quando mi chiami cento volte al cellulare(mannaggia a quando li hanno inventati!) per chiedermi anche solo che cosa voglio mangiare a cena, ti voglio bene anche quando con fare insistente mi ripeti la lista delle cose da sbrigare con te, ti voglio bene anche quando non pensi alla mia età e mi rimproveri se rientro più tardi del solito(sai bene che questo mi fa saltare i nervi), ti voglio bene anche quando fai capricci come se la bambina fossi tu e io la mamma e pretendi che stia con te a guardare i tuoi programmi televisivi, ti voglio bene...ti voglio bene anche se continui a ripetermi che vuoi andare con me in vacanza durante le mie ferie, ma soprattutto ti voglio bene perchè sei unica e irripetibile, perchè sei forte e mi hai insegnato che la vita è bella anche con le difficoltà, mi hai insegnato che con amore e pazienza si possono superare gli ostacoli, ti voglio bene perchè sai capire che anche se perdo la pazienza e spesso non so trovare le parole per dirtelo... ti voglio un mare di bene mamma!
Auguri a tutte le mamme giovani e alle meno giovani, alle mamme coraggio e alle mamme più fragili, alle mamme lavoratrici e alle casalinghe, alle mamme fortunate e alle meno fortunate, alle mamme toste che lottano per i diritti e la salute dei loro bambini ma soprattutto giunga a tutte un grazie per la vita donata!


38 commenti:

caty ha detto...

Ciao Miriam, non sono una mamma, ma devo dire che le tue parole mi hanno fatto venire gli occhi lucidi.
Credo che leggere il tuo post piacerà a tutte le mamme che come la tua difficilmente si sentono dire:"Mamma ti voglio bene anche per i tuoi difetti."

darksecretinside ha detto...

Ciao tesoro! hai poi ritirato il premio?
non lo vedo nel blog...
allora....facciamo un pò il punto...
Ti ricordi la festa del papà cosa ti dissi?
Ecco il mio tassello per questa festa è...
"NO COMMENT"
ma a te in cambio mando un grosso bacione!!

la signora in rosso ha detto...

auguri alle mamme che hanno figlie come te!

traccedinchiostro ha detto...

qualche settimana fa è mancato il papà del mio più caro amico, eravamo al telefono e si parlava della nostra vita e di quanto a volte ''gli altri'' non capiscono che la parola vecchio quando si ama non ha valore.
Il fatto è che, come gli ho detto quella sera, abbiamo avuto forse una famiglia strana, prima sono stati genitori, poi amici ed in fine figli da accudire allo stesso modo in cui ci hanno accudito quando i ruoli erano quelli canonici :-)
Auguri alla tua mamma, alla mia li ho fatti guardando il cielo :-)

Miriam ha detto...

Ciao Caty anche tu sei una "non mamma" come me...mi fa piacere trovarti ancora dalle mie parti!
Non so in realtà se sono riuscita con questo post a spiegare il mio stato d'animo...Non vorrei aver fatto passare mia madre per una piena di "difetti"...Penso che tutte le mamme quando arrivano ad una certa età, si sentono più vulnerabili rispetto ai loro tempi giovanili. Quelli che apparentemente sembrano difetti, sono in realtà una richiesta in più di attenzione e sensibilità da parte di noi figli, troppo spesso frettolosi e distratti!
Trovo che ogni tappa della loro vita abbia da insegnarci sempre qualcosa di nuovo, compreso nei loro momenti difficili.
Ti saluto e torna quando vuoi!
Miriam

Miriam ha detto...

Cara amica dark il tuo premio l'ho ritirato, non lo vedi nel mio blog perchè lo custodisco gelosamente nel mio cuore!
Rispetto il tuo "NO COMMENT" ma se cambi idea puoi raccontarmi qualcosa di più...
Ti mando una buonanotte con tante stelline luminose!
Bacioni!
Miriam

Miriam ha detto...

Cara signora in rosso....le tue poche parole arrivano dritte al mio cuore e per questo ti ringrazio tantissimo!
Dolce buonanotte mamma speciale!
Miriam

Miriam ha detto...

Hai ragione cara lella(tracced'inchiostro)quando dici che molte persone non capiscono che la parola vecchio quando si ama non ha alcun valore!
La vita porta e ci chiede di adattarci a nuove e talvolta imprevedibili situazion e di cambiare il nostro ruolo di volta in volta, finendo inevitabilmente per modificare e condizionare il nostro percorso, i progetti e le aspirazioni...
Ma se amiamo sappiamo riconoscere che anche noi siamo stati amati senza riserve!
Ti ho immaginata mentre facevi gli auguri alla tua mamma con lo sguardo rivolto verso il cielo...
Un caro abbraccio
Miriam

Pier Luigi Zanata ha detto...

Grazie per avere condiviso i tuoi pensieri con gli amici blogger.
Mamma e' ''magia''.
Essa e' l' autentico respiro dei figli, la sorgente di ogni conoscenza. In essa si condensa tutta la vita dell' umanita'.
Un abbraccio a tutte le mamme.
Felice e radiosa settimana.
Vale

Cinzia ha detto...

Da una mamma, grazie di cuore per questo bellissimo post!
La tua mamma ha una figlia davvero speciale.
Un abbraccione,
Cinzia

Miriam ha detto...

Ebbene si, ci voleva proprio un incoraggiamento per iniziare la settimana...che stress il lunedì...spero davvero che sia felice e radiosa come auguri tu, caro Pier Luigi!
Raccontare episodi di vita privata con riferimenti ai propri familiari, talvolta è un po' imbarazzante e per certi versi limitante, nel senso che quando hai finito di scrivere, quello che si legge non sempre rispecchia in modo fedele le emozioni che le hanno caratterizzate!
Dici bene "Mamma" è sinonimo di "Magia", sarà per questo che i bambini pronunciano come prima parola "Mamma"?
Buona settimana anche a te!
Miriam

Miriam ha detto...

Buona giornata Cinzia!
Non so se quello che ho scritto è poi così bello...a rileggerlo mi sembra più uno sfogo che altro!Perchè dovrei essere speciale? Ci sono tanti figli come me che decidono di continuare a vivere con un genitore anziano e che ha qualche problemino di salute...Sarei speciale se non perdessi la pazienza e se riuscissi a dirle a voce tutto quello che realmente provo per lei! Ma entrano in gioco diversi fattori educativi un po' rigidi e un caratterino(il mio) non troppo sdolcinato e mieloso!
Più semplice con i bambini e con le amiche più care, ma si può sempre tentare di smussare gli angoli del proprio modo di essere...no? Chissà!
Un caro abbraccio
Miriam

Anonimo ha detto...

non sono ancora mamma...sono ancora figlia come te, è bellissimo quello che hai scritto e si coglie la purezza dei tuoi sentimenti per questa mamma speciale, come lo è ciascuna e ogni donna lo sa di diventare unica quando diviene madre...quel legame inspiegabile è ciò che spinge alla procreazione, quell'amore assoluto e speciale incanta sin dal primo istante in cui tutto sembra così forte è inspiegabile e per quanto consueto sempre assolutamente unico...ciao Miry bacione...Trilly

Angelo azzurro ha detto...

Non so se succede lo stesso anche agli altri lettori quando leggono i tuoi post, ma a me capita spesso di avere gli occhi lucidi. Sai usare un linguaggio che arriva a toccare il cuore e questa è una dote rara a parer mio. Condivido l'idea di chi prima di me ha detto che sei speciale, perchè tu sei speciale. Per amore di tua madre, anche per quello, hai rinunciato a parte della tua vita. E' una scelta importante, che implica dure rinunce, sicuramente fatta da una persona altruista. Questo ti rende speciale! Le altre debolezze relative al carattere ti fanno umana, semplicemente.
Ciao Miriam, grazie per gli auguri e buona settimana.

Fata Bislacca ha detto...

Grazie Miriam, io sono felice "mamma" di tante fatine e 3 gatti... Pezzi de core!!!!
Passo a lasciarti la buona notte ed augurarti sogni d'oro!

Miriam ha detto...

Ciao cara Trilly, ero davvero indecisa se scrivere qualcosa in riferimento alla festività che riguarda le mamme, così ho pensato fosse giusto ricordare anche che ci sono tanti figli/e che, come me, hanno qualcosa da dire, anche un semplice "Ti voglio bene mamma".
Il più delle volte, si ha un senso di "vergogna" o pudore, ci sono delle resistenze nel manifestare al proprio genitore anziano, i propri sentimenti che sono quelli che fanno decidere se continuare a condividere con lui il tempo che passa oppure no.
Il tempo ci dirà poi come affrontare con coraggio e determinazione i suoi problemi di salute con gli appuntamenti da prendere per le visite specialistiche, o semplicemente accompagnarli al mercato o in chiesa la Domenica o decidere insieme quale torta preparare per i nipotini che verranno a cena, se preparare la pizza o la pasta al forno!
Hai ragione, in fondo si tratta di un legame unico e forte, probabilmente è indissolubile!
Quanto a te, ti auguro di diventare presto mamma...
Ricambio il bacione!!!
Miriam

Miriam ha detto...

Oh nooooo! Angelo azzurro, adesso sono anche "responsabile" degli occhi lucidi dei lettori che passano a trovarmi...No per favore...basta con i complimenti! Molti figli/e fanno quello che sto facendo io, non c'è niente di speciale, sto solo cercando di essere vicina a mia madre, di ricambiare almeno in parte per tutto quello che mi ha donato in tanti anni. La parola rinuncia è relativa, chi di noi e tra voi non ha fatto determinate scelte in base a priorità e affettività? Le decisioni si prendono in base all'Amore che si prova per una determinata persona o per una situazione, nel tentativo di limitare gli egoismi personali...Ma spesso si è fragili e viene lo sconforto e la voglia di arrendersi,soprattutto se non si è supportati e aiutati!
Riconosco i miei limiti come perdere la pazienza o scoraggiarmi...ma queste debolezze rientrano, come dici tu, nel fatto che, molto semplicemente, sono anch'io una persona umana...
Buona settimana anche a te!!!
Miriam

Miriam ha detto...

Mi strappi un sorriso e una risatina, con il tuo "pezzi de core"!
Certo che sei una mamma particolare e originale, coerente e perfettamente in sintonia col tuo simpaticissimo stile bislacco...
I tuoi figli sono dunque fatine e gattini?
Mio figlio è un volpino italiano di nome Dylan.
Buonanotte anche a te, sognid'oro a tutti!
Baci baci baci fatina cara!
Miriam

Anonimo ha detto...

Grazie tesoro...il tuo augurio vola in cielo :D...Trilly

Marcus ha detto...

"...aspettava da me il mio bacio accompagnato dalla frase affettuosa "Auguri mamma!"Sai quanto avrei voluto dirlo a mia madre domenica scorsa... E poi non l'ho fatto. Perchè a noi figli maschi ci prende ogni tanto di fare così? In nome di quale orgoglio e presunta superiorità ci comportiamo in modo tanto stolto? E a quarant'anni suonati, poi... E' vero, potrei farlo oggi, domani, tutti i giorni. Potrei recuperare in qualsiasi momento, ma resta il fatto che non l'ho fatto quando avrei voluto farlo. Quello che dobbiamo ai nostri papà e mamma è incalcolabile. E spesso, purtroppo, ce ne accorgiamo quando non ci sono più! Il bello è che altrettanto toccherà a noi...
Ciao Miriam e a presto.

Miriam ha detto...

Hei Trilly, vedi di sbrigarti a darmi un nipotino virtuale!
Mi raccomando...
Un bacione
Miriam

Miriam ha detto...

Benvenuto Marcus, ho visitato il tuo blog i giorni scorsi, che tenerezza la storia del pulcino...tornerò presto a farti visita!
Quanto dici riguardo al comportamento di voi "maschi" purtroppo è vero ed è un qualcosa che ancora si riscontra abbastanza di frequente, nonostante tanti bei ragionamenti e tante belle teorie!Ma forse sono proprio le teorie che bloccano e imprigionano le persone e non le permettono di dire spontaneamente e senza troppi giri di parole un "ti voglio bene mamma" o "un ti voglio bene papà". Tanto vale che cominciamo a prenderne atto e iniziamo a fare il primo passo, il resto viene strada facendo insegnando anche ai nostri piccoli(figli, nipotini, pazientini, alunni...) che è meglio esternare i propri sentimenti piuttosto che rodersi dentro imprigionando l'affetto dentro una gabbia di "orgoglio o di presunta superiorità"!
Bisogna avere il coraggio di tentare e non chiedermi però come si fa!
A presto
Miriam

Marcus ha detto...

Hai perfettamente ragione. Pare anche a me di vedere troppe gabbie comportamentali bloccare i sentimenti, addirittura i pensieri. Eppure sarebbe così bello godersi quel che ci circonda... così facile vivere in armonia e costruire insieme... Invece ci diamo dei ruoli da impersonare fino alla morte: il duro, il violento, l'uomo che non deve chiedere mai, l'arrogante, il so tutto io, l'io contro tutti, ecc. ecc... Preferiamo ingabbiarci piuttosto che spaziare. Non è assurdo? Bah...
A presto, Miriam!

darksecretinside ha detto...

Miriam.....ma dove sei? tutto ok?
un abbraccio.

Marisa ha detto...

ciao bellaaaaaaaaaaa
Marisa

caty ha detto...

Ciao Miriam, anche se quatta quatta, io passo spesso dalle tue parti. Mi piace leggere i tuoi post e non sempre intervengo con dei commenti perchè sono una donna di poche parole, ma sappi che sul tuo blog trovo sempre dei piacevoli spunti di riflessione , il che non è poco...Ciao a presto. Caty.

Miriam ha detto...

Ciao Marcus,a proposito di gabbie comportamentali sto "lavorando" su di me attraverso la "danza movimento terapia", sto poseguendo in questi giorni il lavoro di studio intrapreso tre mesi fa, ne seguiranno altri tre, una meraviglia!
Perchè dico questo?
Perchè la maggior parte di noi, comuni mortali, non è abituata a lasciarsi andare, ascoltare e riconoscere le prorie emozioni, siamo goffi e impacciati, siamo come robot, siamo...inumani! Attraverso questo bellissimo lavoro di danza-terapia mi sorprendo di me stessa e trovo, con l'aiuto della docente(bravissima!),la chiave di lettura per molti miei modi di essere e di comportarmi.
Ai bambini(e ripenso alla mia educazione...) vengono date norme educative non sempre tenendo conto delle emozioni del bambino, spesso molti genitori caricano i loro piccoli, fino a renderli insicuri, con aspettative superiori alle loro capacità.
Nella vita adulta si rivivono molte situazioni della vita infantile e molti traumi sono determinanti nella formazione e nella strutturazione dei rapporti sociali e interpersonali.
Noi adulti siamo il risultato di quello che siamo stati e abbiamo vissuto da bambini, quello che è assurdo è che molti credono che nella vita adulta nulla si può più modificare!
Buona serata!

Miriam ha detto...

Carissima amica Dark, qui tutto bene anzi benone!
Ci sono più che mai, quasta settimana ho lavorato tantissimo, poi c'è l'impegno, come già citato nel precedente commento, con la "danza movimento terapia", di conseguenza ho poco tempo per dedicarmi con più impegno al blog.
Sappi però che vi vengo a trovare tutti/e, per non rimanere indietro con le vostre pubblicazioni!
Tu invece stai facendo passi da gigante, chi ti ferma più...Sono contenta per la tua evoluzione,
complimenti, brava davvero!!!
Un caro abbraccio!

Miriam ha detto...

Marisaaaa!!!! Eh, brava la mamma tosta, ogni tanto mi fai una sorpresina!
Sapendo che hai il tuo bel tran-tra quotidiano da mandare avanti, le tue visite sono sempre graditissime!
Ti mando un abbraccio super, bacioni a Marty, gattini e cavallini...

Miriam ha detto...

Ciao Caty è sempre una bella sensazione ritrovare il commento di lettrici che come dici tu, quatta quatta passa nel mio blog e legge i miei strampalati post!
Mi fa enormemente piacere sapere che trovi piacevole quello che scrivo, non preoccuparti per i commenti, ognuno deve sentirsi totalmente libero se lasciare o no una traccia del suo passaggio, diversamente diventa una noia e una schiavitù!
Un carissimo abbraccio anche a te !!!

Aliza ha detto...

ciao Miriam grazie per i commenti che hai lasciato da me mi hanno fatto molto piacere. Bello il post per la festa della mamma, tenero tenero. Ti saluto a presto A

Miriam ha detto...

Cara Aliza benvenuta nel mio blog, ti ringrazio per aver voluto condividere con me questo post, torna quando vuoi e ogni volta che lo desideri!
Ho avuto modo di leggere conoscere il tuo blog già da qualche tempo e attraverso i tuoi post percepisco che sei una persona molto sensibile e altruista!
Ti mando un caro abbraccio e sogni d'oro!

Fata Bislacca ha detto...

Ehi Miriam cara, passo a contraccambiare la buona notte... Sono in versione "mocio vileda" stravolta, stracotta come uno spaghetto triste e stanca da svenire (oddio che drammatica che posso essere quando mi ci metto), ma non potevo andare a ninna senza ringraziarti per la tua gentilezza, simpatia e sensibilità!!! Ti lascio un po' di polverina fatata e multicolor per sogni fantastici!!!

Miriam ha detto...

Certo che di fantasia e umorismo ne hai da vendere cara Fatina Bislacca...non riesco ad immaginarti in versione "mocio vileda", su coraggio , ma che fai t'abbatti? Ridi insieme a me!
In questo caso sei tu che mi batti in termini di ringraziamenti e gentilezza per essere passata da me e ricambiare la buonanotte!
Grazieeee per la polverina fatata spero che sia di quella che luccica con mille brillantini, così che la stessa luce possa giungere fino a te e portarti il mio grazie!
Dolce notte fatina!

Fata Bislacca ha detto...

Che carina che sei!!!!

Bacio a te e carezzina a Dylan!
Tua FataVileda!!!!

Miriam ha detto...

Noooo, Fata Bislacca, non ci posso credere...ma guarda dove ti ritrovo! Sei gentilissima, altro che Fata Vileda, sei una valanga di simpatia e di umorismo, riesci sempre a strapparmi un sorriso, ma che dico...sto ridendo da matti!
Un bau affettuoso da Dylan e un bacio con skiocco da me!

Lilly ha detto...

Piango mentre ti leggo, Miriam. Oggi, proprio oggi che mia madre ha compiuto otto anni dal suo volo. Otto anni in cui ho scritto poesie d'amore per lei ad ogni festività della mamma, ad ogni anniversario della sua dipartita. Oggi é il suo angelico giorno. Il giorno in cui é diventata una delle mie tante protretrici, custode e confidente delle mie gioie e delle mie pene. Amo il suo ricordo, i suoi occhi cangianti, il suo viso sul mio, i suoi silenzi, e il suo infinito amore fatto di piccoli gesti che profumavano di dolci e di fragranze agresti. Adoro ricantuccciarmi nelle sue ali pimate che sanno di iris e gelsomino...gli Angeli profumano di fiori, e quando lei è con me, sento l'amore come se stessi immersa nella Natura. Tra i cristalli e i quazi rosa e ialini, dove posso sbircciare la sua serenità.
Volevo condividere con te le mie emozioni anche se non è maggio, anche se é il mese dei morti, anche se leggo solo oggi il tuo augurio...
Ti risponderò ancora
a presto Lilly

Miriam ha detto...

@Lilly
Mi spiace averti rattristato con la lettura di questo post...
Un caro abbraccio a te e al tuo Angelo!

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.