.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

sabato 18 febbraio 2012

Migrazione

Stamattina ho provato a immaginare il mio blog e i miei post senza immagini, nudi e crudi che nascono nella mente e si fissano attraverso il click-clack della tastiera nel mio pc, privi di qualsiasi disegno, colore o sfumatura pittorica.
La sensazione che provo è di grande freddo, fuori dentro e intorno a me semmai dovessi optare per una decisione simile.
Oggi mi chiedo perchè ho voluto realizzare questo blog accompagnando le mie parole e i pensieri sempre e comunque a immagini.
Da piccola avevo paura del buio, mi spaventava non sapere cosa ci fosse dentro e dietro al buio e ancora oggi amo la luce e mi sento più protetta se anche il tempo è ricco di sole.
Ma per tornare al discorso... quando hanno cominciato a regalarmi i primi libri, la prima cosa che facevo era osservare attentamente il disegno della copertina e i suoi colori poi andavo a frugare velocemente e un pò nervosamente tra le pagine se ci fossero immagini e se erano il più colorate e attraenti possibile!
Quel libro doveva stimolare la mia fantasia non solo attraverso le parole e i suoi racconti!
Spesso i libri(parlo dell'infanzia e subito dopo)che erano spogli in tal senso erano anche noiosi nel contenuto e, con grande dispiacere di mio padre... finivo per abbandonarli(senza alcun rimorso) al loro destino nello scaffale, dopo aver letto la prima dozzina di pagine.
Dunque: assenza di immagini uguale buio o quasi, almeno per la mia esperienza personale.  Almeno in senso generale è così, anche se generalizzare non sempre rende l'idea!
Ma uno scrittore potrebbe contestare questa tesi(che in questo contesto è volutamente "infantile", nel senso più genuino e buono del termine), mi si potrebbe dire che in un testo letterario i disegni o le immagini distolgono l'attenzione del lettore, finendo per condurlo fuori dal "senso" o dalla trama  del libro.
Vero, ma solo in parte.
Cos'è allora importante, in un blog, ma anche in un libro, e ancora nella vita: i contenuti, le parole e gli insegnamenti o le emozioni con la fantasia? Si possono scindere le une dalle altre o ancora esiste una scala di valori in tal senso?
Si dice che non sempre le parole servono, ma provate a dirmi cos'è un amore senza parole che fanno da cornice e lo completano rendendolo più ricco e affascinante!  Un amante che "non trova" le parole per dire quanto è forte e appassionato  il suo sentimento perso la sua amata, in effetti è come un sentimento a metà, un pò mutilato e privo di ali per volare.
O forse una mamma si stancherà di dire al suo bambino quanto gli vuole bene, lo ama ed è importante averlo tra le braccia? In questi casi le parole non possono essere sostituite dalle "immagini".
Oibò, sto entrando in un tunnel, quello della relatività.
 Forse. 
Entrambe le cose sono importanti!!!
Allo stesso modo il buio è utile affinchè ci sia l'alternanza con la luce e anche noi nella vita, soprattutto quando si fa più ripida la sua risalita, chiediamo e ri-cerchiamo più luce, immagini e colori per regalare nuove emozioni e fiducia alla nostra esistenza.
Penso alle persone quando si rabbuiano e si rattristano chiudendosi in sè stesse, sono persone che  pensano di non avere alternative al loro "buio", lentamente perdono la voglia e la forza di lottare...sono persone che stanno chiudendo le porte della loro esistenza alla luce, sono persone che hanno però ancora un grande e disperato bisogno di riprendere a guardare la vita con gli occhi carichi di stupore e amore, esattamente come sanno  fare i bambini!
In questo ragionamento, contorto e (almeno per me)abbastanza catartico, sono arrivata alla conclusione di essere ancora molto infantile, perdonatemi...questo è il primo post di migrazione dal vecchio pc malato che ancora resiste e non mi ha abbandonata del tutto, devo ancora abituarmi e adattarmi all'idea...ma ormai il mio volo di migrazione è iniziato e per fortuna la voglia di scrivere qualcosa  non mi ha abbandonata del tutto!
Auguro a tutti una vita e giornate cariche di colori, immagini e sfumature bellissime e un cammino verso la felicità con tanta tantissima luce dorata!!!

8 commenti:

unangoloinblu ha detto...

bentornata Miriam! ringrazio il tuo veccio pc per averci fatto incontrare, fallo da aprte mia per favore! e digli acnhe che ha fatto un bel lavoro, che ti ha reso più forte, più capace, che ti ha fatto da una parte crescere essendo capace di mantenere integro il tuo lato "bambino"...anche io avevo paura del buio da piccola, adesso non più, almeno non sempre, il buio non è mai uguale, dipende da cosa si cela dentro di esso, se nasconde cose buone mi culla, se non è così mi spaventa...un bacio Miriam...grande grande...:*

Palmy ha detto...

Anche io amo accompagnare con delle immagini i miei post. Io sono partita dalla considerazione che non mi piace leggere lunghi post senza foto neanche nei blog degli altri... l'immagine a volte aggiunge, a volte commenta, a volte spiega, a volte evoca... comunque le scelgo con cura, tra le mie foto e tra i miei artisti preferiti o più consono a quello che voglio comunicare...

Miriam ha detto...

@unangoloinblu
Benritrovata cara madrina virtuale!Anch'io sono grata al vecchio pc che ha permesso d'incrociare le rispettive strade! non so dirti se "ho fatto un bel lavoro" o no, di sicuro scrivere aiuta a "guardarsi" meglio!
Spero davvero di non dover mai deludere il mio lato "bambino" e se ieri il buio era un qualcosa che non aveva nessuna forma ed era totalmente sconosciuto e incuteva paura, oggi comincio a intravedere e percepire qualcosa che mi fa pensare che bisogna saper guardare in tutte le direzioni.
Ti mando un abbraccio grandissimo, ciao cara Manu!!!

Miriam ha detto...

@Palmy
Mi fa molto piacere che anche tu la pensi come me, dici bene...l'immagine spesso è un complemento importante , altre volte è uno stimolo e un aiuto per rendere un pensiero più efficace!
Ciao carissima, alla prossima!!!

Marika ha detto...

Chi ama leggere lunghi post senza immagini? Io non li sopporto proprio! A volte se sono di fretta non riesco ad inserire immagini ed è una cosa che odio. Buona fortuna per la tua migrazione! :)

Miriam ha detto...

@Marika
Bè, dipende dai contenuti, non credi? Ma sono sincera...amo farmi catturare dalle immagini e cercare e trovare similitudini con le parole!
Ho letto poco fa il tuo ultimo post senza immagini, non mi è dispiaciuto trovarlo così "nudo" , ma lì ha un senso e sono sicura che tu stessa saprai trovare nuove immagini per la tua vita e i tuoi buoni propositi...
Ti mando un abbraccio di solidarietà e incoraggiamento, bacioni!

Luigi ha detto...

anch'io sto cercando una sintesi!!!

Miriam ha detto...

@Luigi
Forse scriviamo anche per questo! Ma non è detto che il risultato finale è così scontato.

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.