.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

sabato 24 luglio 2010

Accarezzare un sogno!

Dopo aver scelto l'immagine che meglio mi rappresenta in questo preciso periodo, ho pensato che con questo titolo potevo chiudere brevemente questo post....ma non subito, non prima di...aver scelto l'Etichetta...pensa che ripensa...decido d'inserire il tutto alla voce "Donne"!
Per il genere femminile(almeno un certo numero), quando hanno/abbiamo in mente un progetto che ci appassiona e ci entusiasma, siamo solite dire "sto sognando di fare questo o quello....", i nostri compagni che appartengono al genere maschile invece sono soliti dire "sto programmando un piano....", in realtà gli uni e gli altri hanno lo stesso obiettivo , raggiungere un traguardo che può essere lavorativo, sociale o di altra natura.
Uffh, spero di non ingarbugliarmi nel ragionamento...
Semplificando, penso che la maggior parte delle donne (magari mi sbaglio!), quando desiderano realizzare qualcosa anche in campo lavorativo lo fanno con una certo trasporto che a volte sfiora il fantastico e oscilla tra il sogno e la realtà, si ricerca il lato emozionale e gratificante per arrivare a concretizzare quel progetto. Gli uomini sono più diretti e razionali, niente fronzoli e perdite di tempo, l'aspetto emozionale è un intralcio alla realizzazione del loro pensiero o livello da raggiungere. Con questo non voglio generalizzare nè nei confronti del genere femminile nè nei confronti del genere maschile, tutto è relativo e grazie a Dio discutibile, se ne può parlare!!!
Io, nel mio piccolo penso che in questi anni trascorsi fino ad oggi, comincio a intravedere in che tipo di "genere femminile" mi rispecchio, sicuramente sono un caos, sul più bello che credo di aver capito qualcosa di me stessa, ecco che inciampo e qualcosa mi dice che non avevo capito proprio niente. Posso solo affermare con un pizzico d'orgoglio che, nonostante tutto, mi piace mettermi ogni volta in discussione, anche se poco prima ci ho sbattutto con violenza il muso... Appena posso mi rialzo e riprendo il mio cammino, riprendo ad accarezzare il mio sogno, esattamente da dove si è interrotto, con tenacia e con coraggio.
Sicuramente non potrei fare nulla senza senza attingere la forza e la poesia che deriva dal sogno, in fondo anche il mio lavoro come Terapista e Psicomotricista con i bambini nasce ed è frutto di un sogno che risale molto indietro nel Tempo...dove passo dopo passo riscopro anche la bambina che c'è in me, ne conosco i lati più nascosti e che qualche volta il Tempo si porta via.
Non fa per me sgomitare per raggiungere prestigio o l'approvazione generale in ambito lavorativo o sociale, non amo fare le gare , le lotte o le sfide per avere posti d'onore, proprio lo non sopporto, preferisco coltivare in silenzio il mio sogno, piano piano, al riparo da chi potrebbe agire per non far nascere quel mio piccolo progetto.
Tutto questo giro di parole per dire che il corso fatto a Rimini di specializzazione in Movimento Creativo è stato stupendo e ha soddisfatto le mie aspettative in pieno! Ora continuerò con la mia cara amica "Pallina" a studiare e prepararmi, presto il mio e il suo sogno si realizzerà....ci attende un periodo fantastico....lavorare con gruppi di bambini e mettere in pratica quello che insieme abbiamo sperimentato su di noi.....perchè mai come con la Danza Movimento Terapia(Laban), mi sono sentita libera di esprimermi e ascoltare le mie emozioni, riconoscerle e guardarle negli occhi e talvolta commuovermi fino alle lacrime! Sssssstttt....non ditelo a nessuno, ma l'ultimo giorno del corso, mentre ballavo mi sono sentita come una bellissima farfalla(magari....) ed il mio corpo, come in una magica favola , si muoveva con armonia e leggerezza, tanto che avrei desiderato sdoppiarmi per vedere quella danza!!!
Intanto continuo ad accarezzare il mio sogno....a presto, vi abbraccio tutti!


22 commenti:

Anna ha detto...

Quanto è bello sentirti parlare del tuo percorso di vita, delle tue intime passioni, delle tue personali emozioni...trovo di sentirmi privilegiata, perchè le ho potute condividere e ne ho potuto respirare la purezza e la linearità...continua sempre a danzare leggera e leggiadra, proprio come la farfalla di cui hai assaporato l'essenza, e la vita, che stai accarezzando in silenzio, si dispiegherà sul tuo cammino...è stato piacevole rileggere un tuo post dopo cosi' tanto tempo. A presto Miriam :-)

unangoloinblu ha detto...

non so cosa vrei dato per vedere la mia Miriam ballare...io amo le farfalle...sono felice che sei così soddisfatta del tuo corso...in bocca al lupo a te e Pallina per i vostri progetti! mi fa così piacere e mi da così fiducia sapere che ci sono persone così sensibili ed attente che lavorano per e con il bambini brave! un abbraccio e un saluto ad entrambe :D

Cicabuma ha detto...

Come sono vere le tue parole sulla differenza fra uomo e donna. Come forse saprai il mio sogno più grande in questo momento, è acquistare una casa in campagna e dedicarmi all'agricoltura. Io sogno, fantastico, volo lievemente sulle nuvole immaginando la coltivazione di pomodori e peperoni come un quadro meraviglioso... Mio marito invece pianifica, carta e penna in mano, costi, investimenti e possibili rischi!!! Il sogno è lo stesso, ma quale differenza!!! Però va bene così: nella vita ci vuole il sognatore e il razionale, senò si rischia un capitombolo!!!
Un bacio
Francesca

Cinzia ha detto...

Che post! L'ho letto, anzi no, divorato, come ogni post che scrivi!
Bentornata, sono felice di rileggerti.
UN abbraccione
CInzia

Miriam ha detto...

@Anna
Il privilegio è di entrambe, anche perchè strano a dirsi ma le emozioni che ho raccontato attraverso queste righe, sono veramente in pochi ad averle udite dal vero, è come se nel raccontarle e parlandone si rischia di vanificare la magia, scriverle è stato come rivivere quegli attimi davvero preziosi e intensi sotto tanti punti di vista, condividere con voi è per me un motivo in più per arricchire di nuovi colori la mia esperienza!
La leggerezza nei movimenti nasce da una condizione interiore che cresce e matura piano piano nel tempo, ogni volta di più che si fa strada la consapevolezza di sè stessi e ci si libera di tutto ciò che è inutile e ci opprime!
Grazie mille per le tue parole, sei sempre molto cara, ti mando un abbraccio forte e sincero!

Miriam ha detto...

@unangoloinblu
Non avevo dubbi che anche tu come me amassi le farfalle!!!
Ti assicuro che sono molto felice di aver fatto quell'esperienza, ora il nostro sogno attende di nascere, ma ha bisogno ancora di tante cure e attenzioni, proprio come un un bimbo sarà felice qundo vedrà la luce!
Pallina è una persona eccezzionale e io non potevo trovare compagna e amica migliore per intraprendere questa bellissima e affascinante avventura!!!
Ricambio con tanto affetto il tuo abbraccio e i tuoi saluti, e tu fai la brava mammina....

Miriam ha detto...

@Cicabuma
Per fortuna che siamo diversi,t'immagini che noia se fosse il contrario?
Ricordo molto bene che in un post hai parlato del tuo sogno, a dire il vero anch'io vorrei tanto poter vivere fuori città, immersa nel verde o magari con una bella visuale sul mare che da noi abbonda!
Leggendo di tuo marito, mi sembra di sentire la mia amica Pallina quando mi racconta del perfezionismo di suo marito...sicuramente ci si completa a vicenda, l'importante è lasciare a entrambi il proprio spazio per esprimersi!!!
Ciao Francesca, ti abbraccio forte forte!!!

Miriam ha detto...

@Cinzia
Bentornata anche a te mia cara, è sempre un piacere ritrovarti! Mi fa molto piacere che il mio post ha attirato la tua attenzione!!!
Un super abbraccio stritolante anche a te, a presto!

Stefania ha detto...

anche io amo muovermi verso i sogni ... li accarezzo e spero un giorno di poterli stringere fra le braccia ... grazie per il tuo commento così generoso al mio post... un abbraccio Stefania

Miriam ha detto...

@Stefania
Penso che "sognare" è una forma di pensiero molto elevata e in un certo senso è un'arte; cosa avremo fatto del nostro pianeta Terra se gli esseri umani avessero smesso di sognare e sperare in momenti di grandi crisi e calamità?
Quando incontro persone che storcono il naso nei confronti dei sognatori, provo un sentimento di tristezza nei loro confronti perchè chi ha smesso di sognare, purtroppo, lentamente muore....
E' molto bello sapere e avere conferma che non sono l'unica sognatrice "illusa", ti auguro di stringere tra le tue braccia i sogni che più ti stanno a cuore nello stesso modo e con la stessa tenerezza che una mamma fa col suo bambino!
Grazie a te per aver condiviso i miei stati d'animo, buona giornata, bacioni!!!

marina spada ha detto...

Ciao Miriam carissima, ben tornata!
Sono perfettamente d'accordo con te, i maschi vogliono vedere subito dei risultati concreti, noi invece siamo decisamente più sognatrici! Sto vivendo in prima persona questa cosa, ho iniziato la mia attività artigianale con molti sogni e forse senza un obbiettivo preciso mentre mio marito vuole vedere dei progetti finalizzati a dei risultati ben precisi.
Che bella la sensazione che hai provato nel danzare! Ti capisco, da giovane era molto appassionata a questa arte, danzavo con trasporto e mentre lo facevo mi sentivo libera di esprimere le mie emozioni.
Ti auguro buon lavoro e tanti bellissimi sogni!
Un bacio,
Marina

HollyAntonioBarbara ha detto...

In bocca al lupo Miriam! Ben tornata!

Nick ha detto...

Prima volta al volo da queste parti, un po' per caso!
Un saluto e complimenti! post interessante!

Rosi Jo' ha detto...

ciao sono eli!! grazie tantissimo per il caloroso benvenuto!!!
Sei davvero dolcissima! Mamma mi ha detto sempre tantissime cose belle su di te!!

Grazie e un bacioooone!

Vittoria A. ha detto...

Ciao Miriam, leggendoti ho rivisto alcune cose di me. Anche io non amo le competizioni, mettersi in mostra, primeggiare ma preferisco coltivare i miei sogni in silenzio e con determinazione. Sei sempre bravissima ad identificare le emozioni e a parlarne. Un abbraccio e grazie ancora per essere passata.

Miriam ha detto...

@Marina Spada
Diciamo che le differenze e le diversità di pensiero tra uomo e donna(il più delle volte),sono indispensabili trampolini di lancio per confrontarsi-scontrarsi-ritrovarsi, ma soprattutto capirsi e riconoscersi, è l'unico modo per conoscere meglio sè stessi e crescere...Mentre se ognuno rimane fermo sulle sue posizioni si arriva solo a spezzarsi reciprocamente e si arriva solo allo scontro che inevitabilmente separa e crea reciproca sfiducia e montagne di incomprensioni.
Va bene la razionalità e il loro essere così...squisitamente maschili ma va bene anche il gusto romantico o se si preferisce, il lato sognatrice tipicamente femminile che lascia anche spazio alla speranza e alla tenacia per affronatre al meglio la quotidianità e i problemi anche importanti della vita!
Questa Danza non ha niente a che vedere con i canoni prestabiliti della Danza classica o moderna, è un qualcosa che va ben oltre, questa è una danza che ci parla e ci fa conoscere le nostre emozioni e fa affiorare tanti ricordi...
Grazie per il tuo commento, ti sento vicina!
Bacioni!

Miriam ha detto...

@HollyAntonioBarbara
Grazie per il....ma guarda che non sono sparita!!!
Bacioni anche a te!!!

Miriam ha detto...

@Nick
Per caso? Non credo al caso, niente capita per caso! Benvenuto a bordo, se ti va torna da queste parti e grazie per i complimenti, ciao!
Un saluto anche a te!

Miriam ha detto...

@RosiJò
Ciao Elisabetta, che bello averti a bordo del mio blog, sei tu la benvenuta tra noi! Mmmmh tale la madre tale la figlia.... e tu sei adorabile!!! Siete davvero due tesori, dai un bacione grandissimo alla tua mamma!!!
A presto, ti mando un carissimo abbraccio e in bocca al lupo per il tuo neo-blog!!!

Miriam ha detto...

@Vittoria A.
Lo so, a volte ci si specchia o ri-specchia nelle emozioni degli altri, io stessa spesso mi ritrovo nelle tue! Ma tu sei speciale, la tua ironia è un vero toccasana magico! Uuuuuh ma quanti super-complimenti mi fai?
Un super super bacione e buonanotte cara Vittoria!!!

Pallina C. ha detto...

Ciao cucciola,sapevo che il tuo post al rientro dal nostra strepitosa esperienza di viaggio sarebbe stato di questo tipo.Leggendo il post son rimasta BASITA! Ma senti un pò,a parte il mestiere che non abbiamo in comune,almeno per il momento,sei sicura di aver scritto tu questo post?? No no ,qui è Pallina che parla,non è esaustivo dire che son d'accordo con quello che hai scritto.Tu sei entrata nella mia testolina e hai riportato sul post i pensieri che ci hai visto dentro.Semlice no? A presto ciccina.Si, perchè dobbiamo realizzare il nostro sogno.TI VOGLIO TANTO BENE PEZZETTINO MIO !!

Miriam ha detto...

@Pallina C.
In realtà sono una maga che ha letto dentro il tuo bellissimo cuoricino, ho rubato una manciatina di emozioni per riempire di maggiore entusiasmo le mie giornate a volte un tantino faticose, e come ben puoi immaginare sto ancora vivendo di rendita, ancora sospesa tra il sogno reale fatto insieme a Rimini e il sogno che aspetta di volare sulle ali della nostra fantasia!
Ero indecisa se scrivere qualcosa della nostra esperienza, in realtà si fa sempre un po' di fatica ad esprimere la....GIOIA! Purtroppo è più facile e immediato, istintivo esprimere tutti gli altri sentimenti, è come se provare e sentire la gioia sia un "reato"....Ma la mia gioia è più grande di quello che ho potuto scrivere in questo post, che rileggendolo lo sento riduttivo e avaro di concetti. Già i concetti! In realtà la gioia non si può quantificare e ridurre in concetti. E allora? Bè mi sembra di vedere il mio cane Dylan che s'insegue la coda e non arriva da nessuna parte, insomma anch'io sto facendo la stessa cosa! La GIOIA è GIOIA punto e basta, bisogna viverla e sentirla salire nella pelle e lasciare che si diffonda tra tutte le cellule del proprio corpo fino alle pieghe più profonde dell'anima...
Bè, sai che ti dico? talvolta ancora mi chiedo se è vero tutto questo che ci sta capitando....quando ci vediamo mi dai un pizziccotto come facevamo in viaggio? magari sto sognando per davvero, addormetata come un ghiro!
A presto, lo studio ci attende e dobbiamo iniziare a fare i ghiretti per trovare il materiale, le stoffe, i cuscinoni, i colori, le palline colorate, le musiche.....mamma mia....dobbiamo fare un sacco di cose!!!!!
Aiuto, stacca la spina....non riesco a fermarmiiiiiiiiiiii.......
Ci sono. Sogni d'oro!!!

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.