.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

domenica 23 maggio 2010

L'erba del vicino...

Seguendo l'ispirazione di altre blogger, dove l'erba è sempre fresca e sana, ma soprattutto prendendo spunto dall'iniziativa illuminante di Eniko, riguardo al parlare e mettere a fuoco collezioni di momenti felici, a proposito l'indirizzo del suo blog è : http://enikolori.blogspot.com/, dove si ha la sensazione immediata di passeggiare in un verdissimo prato che più lo percorri, più cresce la voglia e il desiderio di esplorare ogni suo angolo perchè ogni immagine è una delizia per gli occhi e per il cuore, è un susseguirsi di sussulti di magico stupore per i suoi ospiti, è una vera fortuna incontrare simili oasi di pace e rara bellezza, dove ci si rende conto che quell'erba diventa ancora più rigogliosa perchè diventa una ricchezza da aggiungere al proprio cammino virtuale come vitaminizzante energetico!
Francamente ogni volta che mi affaccio al cancello del suo giardino sfioro la felicità, inconsciamente lo faccio con molta discrezione, è quasi un entrare in punta di piedi, eh sì, per non disturbare e non far svanire la magia che vi regna sovrana e nobile, quello che pubblica è lieve e struggente persino nel dono che ci fa con le immagini dei suoi bellissimi "rospi" (così ama definire affettuosamente i suoi bimbi), ogni colore racchiude sfumature che nascono come un prezioso frutto dal suo cuore delicato e rispettoso per la vita , per la natura e per gli animali. Di lei, anche se la conoscenza è appena nascente, intuisco che è una persona che ama la pace e l'essenza genuina delle cose, ho grande ammirazione per le persone che trasmettono queste sensazioni, sono cose invisibili agli occhi, si possono percepire attivando altri sensi e canali!
Percorrendo il suo blog, ho trovato molto stimolante e gratificante dare maggiore risalto ed enfasi, accogliere, ascoltare e racchiudere e condividere attraverso il mio blog, frammenti e momenti che colorano anche le mie giornate ogni qual volta si affacciano impercettibili, rari attimi e momenti di felicità personale!
Trovo che è bello gustare il verde e le sfumature del giardino dei nostri "vicini", condividere e gioire per la loro felicità, si potrebbe parlare a lungo dell'erba del vicino...ma preferisco guardare nei giardini confinanti col mio con spirito di assoluta condivisione del bello, libera da ogni sentimento di apparente inadeguatezza di idee o sentimenti, libera da ogni idea di povertà di emozioni o pensieri rispetto a chichessia, libera da scarso senso di consapevolezza o appartenenza al mondo che ruota intorno a me(reale o virtuale che sia!), libera da sentimenti come la competizione fine a se stessa che mi allontana dagli altri invece di avvicinarmi, anche se percepisco che il mio bagaglio personale è ancora povero, vagamente sguarnito e non mi soddisfa in pieno(già, non mi accontento mai abbastanza di me stessa...).
Voglio, mmmmh...vorrei, essere sempre più libera... Soprattutto dal "giudizio" altrui che entra in modo subdolo, infiltrandosi tra gli spazi del mio "Io", come un'erba non sempre sana, come se fossi una spugna di mare, fin troppo permeabile e vulnerabile alle emozioni altrui che mi opprimono e condizionano non sempre positivamente e in modo adeguato....
Preferisco gioire dell'erba del mio "vicino" con un atteggiamento di maggiore accettazione di me stessa , per liberare il giardino dalle erbacce che ostruiscono il passaggio per un cammino dolce e piacevole a chiunque, dove talvolta s'insinuano spine e piante parassite, qualche animaletto nocivo che ritarda la crescita e la fioritura e rende tutto un po' più arido e secco! Anche noi, nel nostro piccolo siamo potenziali e meravigliosi terreni dove possono crescere prati e giardini e non immense distese di aridi deserti, siamo terreni potenzialmente fertili dove è possibile, se lo vogliamo, far germogliare gustosi frutti che possono rendere la vita degli altri più gradevole, ricca di fiori bellissimi dai colori che restano impressi nel cuore, dove i nostri gesti d'inconsueta, apparente e ovvia quotidianità possono far nascere e moltiplicare sorrisi, piccoli segnali e gesti di solidarietà e di amore! Perchè sono convinta che senza amore non cresce e non si riproduce niente di buono, senza amore tutto è incolore e insapore, tutto è freddo e scostante, effimero e superficiale, sono sicura che nessuno può dire in piena lealtà "Basto a me stesso!", senza tuttavia dimenticare che bisogna accettare anche la sofferenza e le prove, così come fa un piccolo seme adagiato nella terra fertile che aspetta di germogliare per fare dono di sè e dei suoi frutti .
Scusate mi sono lasciata prendere la mano dalle parole...come al solito un fiume in piena, aspettate un po' ecco ora mi avvicino un pochino a voi per stringere le vostre mani, perchè il bello di tutto questo mare di pensieri e di parole digitate in questa tastiera è tentare di raggiungervi e farci un po' di compagnia, anche se è solo una sensazione virtuale, è pur sempre bello sentire il vostro calore e la vostra vicinanza, vi abbraccio forte forte!

28 commenti:

Anna ha detto...

un abbraccio forte anche da me, fiume in piena Miriam!!! ti auguro di cuore una bella domenica :-)

Miriam ha detto...

@Anna
Ero indecisa se pubblicare o meno tutto quel....fiume in piena, poi mi son detta speriamo almeno che si salvino le persone che entreranno nel blog, ma vedo che sei salva e probabilmente anche altre persone ce la faranno!
Ricambio con affetto il tuo augurio, a presto!!!

enikő ha detto...

Cara Miriam, sono commossa per tutto quel bene che hai scritto sulla mia erba - per me è un periodaccio e le tue parole mi hanno regalato tanta gioia.
Hai ragione, essere liberi dai giudizi altrui è una vera libertà. Ma diventando più impermeabili alle emozioni, ai giudizi della gente si rischia di diventare anche aridi dentro. E' difficile trovare l'equilibrio giusto. L'empatia verso gli altri e una sicurezza imperturbabile in se stessi. Lo so per esperienza (sempre in bilico, alla ricerca dell'equilibrio perfetto).

Ti aguro di cuore una settimana piena di energia e di positività,
Enikő :)

"bear's house" ha detto...

Ciao cara!!!

Intanto grazie per aver passeggiato nel mio giardino...ora mi permetto di percorre il tuo...

Bello!

La sensazione è...soffice, profuma di pensieri...forti, precisi.

Delinea profondità d'animo...

Posso sedermi?

Sento odore di positività, la tua!

Ora osserva anche il tuo giardino...anche se sei un fiume in piena, serve acqua per renderlo sempre più forte e rigoglioso.

Un bacio e buonissima settimana di cuore...che auguro anche a me...perchè penso, COME TE!

BACIIIIIIII...a lot. NI

trilly ha detto...

Ciao Miriam...sono felice che tu abbia fatto amicizia con Eniko! :) volevo dirti che purtroppo il mio blog ha grossi inconvenienti tecnici, sono stati cancellati tutti i commenti da excite...nei giorni scorsi era sparito anche il blog...non so cosa pensare...spero non cancellino tutto e riparino il danno...altrimenti dovrò traslocare...ti abbraccio...:)

Miriam ha detto...

@enikő
E' molto gentile da parte tua aver ritagliato un po' del tuo tempo per passare da queste parti, mi fa molto piacere sapere che il mio fiume di parole ti ha regalato un sorriso da portare con te, nel tuo giardino incantato!
Dici bene, trovare l'equilibrio giusto è una conquista che si raggiunge lentamente e dopo tanto lavoro su sè stessi, anche se la negatività esterna a me finisce per condizionarmi non positivamente e talvolta mi scoraggia.
Grazie per l'augurio, anche per me sarà una settimana lavorativa molto impegnativa, spero di ricavarne energia e positività come tu dici, farò tesoro delle tue parole!!!
Buona vita a te e ai tuoi deliziosi rospi, a presto!!!

Miriam ha detto...

@"bear's house"
Mi piace molto il tuo stile, come scrivi e descrivi le tue sensazioni, anch'io ti percepisco molto simile a me, a entrambe piace gustare le cose belle della vita, accomodati nel mio giardino attenta però perchè devo sistemare ancora alcuni vialetti e delineare meglio i passaggi tra i cespugli di gelsomino e le roselline rampicanti! In fondo al vialetto ci sono delle panchine con soffici cuscini dove puoi riposarti un po' prima di riprendere il cammino.
Mi rende felice leggere dalle tue parole che percepisci in me positività...
Come tutti i fiumi in piena, è importante convogliare le acque nel giusto percorso e indirizzarle dove c'è maggiore necessità, perchè non tutte le piante e non tutti i prati richiedono lo stesso quantitativo di acqua e nutrimento!
Forse dovrei dare maggiore fiducia al mio giardino...il tempo in questo è un grande maestro e guida le nostre azioni.
Ciao carissima, grazie per le tue parole!!! Buon inizio settimana anche a te, ti mando un forte abbraccio!!!

pallina C. ha detto...

Finalmente ti fai risentire! Eppure lo sai che manchi ai tuoi lettori se non scrivi almeno a giorni alterni. Per quanto riguarda l'argomento del prato sono adattissima a dare un mio parere,poichè ho lavorato questi ultimi tre giorni nel mio giardino. Ho fatto dei lavori molto faticosi,ma alla fine il mio giardino era bellissimo. Bè, se è vero che il giardino del vicino è sempre più verde, allora io sono il mio vicino !! Bacettiiiii!!

Miriam ha detto...

@trilly
Ciao Manu, anch'io sono molto contenta che Eniko ha accolto il mio invito, è da molto tempo che mi sono unita al suo blog ma solo ultimamente mi ha fatto dono di sè ed è presente nel mio blog con i suoi graditissimi commenti!
Mi dispiace tantissimo per gli inconvenienti che stanno capitando al tuo blog, mi sono accorta che sono spariti tutti i commenti e nonostante abbia tentato di lasciare un commento nel tuo ultimo post, ho visto che non l'ha pubblicato. Sei sicura che non si tratta di qualche virus? Stai ben attenta e mi raccomando salva tutto per tempo, io ho perso, non molto tempo fa, tutto! Sono riuscita a salvare solo il pc!
Tienimi aggiornata e incrociamo le dita, speriamo che tutto si risolva al più presto e nel migliore dei modi!!!!
Ti abbraccio forte forte!!!

Miriam ha detto...

@pallina c.
E' abbastanza improbabile che possa essere presente nel blog a giorni alterni, penso che dovrete accontentarvi di una volta alla settimana, se tutto va bene!
T'immagino tutta indaffarata nel tuo giardino a potare rametti e ripulire il prato dalle foglioline che cadono dagli alberi!!! Sai che ti dico che il tuo prato è, nel senso buono e innocuo del termine, invidiabile per davvero e ogni volta che lo vedo viene la voglia di camminarci scalza e di rotolarsi come fa il mio cane quando trova praticelli freschi e profumati come il tuo!
Ciao praticello, spero di vederti presto per discutere su quel progettino...
Sogni d'oro, vado a nanna!

teoderica ha detto...

E' bella questa metafora del blog/giardino, nel senso che ogni cosa va fatta con cura, dando un po' d' acqua e di cure, il giardino ti darà fiori che ammirerai contenta e ne raccoglierai per regalarli o metterli in un vaso e così è nel blog che sarà fatto di bit, ma dietro questi bit, ci sono persone con le loro emozioni che ti insegnano qualcosa di nuovo oppure condividono con te il tuo sentire e sempre comunque ti fanno un saluto affettuoso.
Un abbraccio :)))))

Piesse ha detto...

Impossibile evitare il giudizio altrui, tanto quanto difficile per noi astenerci da un giudizio, anche solo intimo, su ciò che vediamo e leggiamo. Negativo o positivo che sia...

E' che il pensiero altrui ci ricorda ciò che noi "sappiamo" di noi stessi e magari, talvolta, non ci diciamo esplicitamente.

Unica soluzione è fare più amicizia con sé stessi e... curare il proprio giardino con serenità, così da essere ospitali con chi entra, e non impacciati.

Anche se non tutto è perfetto.

Vittoria A. ha detto...

Ciao Miriam, come sempre sai ispirarmi e trarre il meglio da me. Che bello tenere conto di tutti i momenti belli, dovrei seguire questo concetto! Grazie, come sempre!

Miriam ha detto...

@teodorica
Mi fa piacere che hai colto il senso della metafora, ogni "giardino" richiede attenzioni e cure, sta al proprietario renderlo accogliente e gradevole secondo le proprie inclinazioni e in base alle priorità che ritiene più opportune di volta in volta.
Il blog diventa così un terreno dove seminare pensieri e dove si possono condividere ma anche discutere pareri, opinioni, stati d'animo differenti e confrontarsi sulla base delle emozioni di ciascuno!
Dici bene, dietro tutto questo ci siamo noi, persone in carne e ossa, grazie al cielo con una testa pensante ed un cuore che ci fa capire quanto è importante percepire la voglia di emozionarsi e commuoversi, anche per le piccole cose.
Ogni commento diventa una traccia e contribuisce
per trasmettere un piccolo insegnamento, un incoraggiamento, uno spunto per rivedere anche se stesso da un'altra angolazione...
Grazie per il tuo commento, è sempre molto gradito!!!
A presto!

Miriam ha detto...

@Piesse
Il tuo commento obbliga a fermarsi per riflettere, diventa d'obbligo togliere la corazza di protezione che più di una volta, magari inconsapevolmente, indossiamo nei vari ambiti sociali e di relazione con gli altri nostri simili.
Ponendoci in una condizione di presa di coscienza e soprattutto di discussione, direi che il tuo pensiero non fa una grinza, "il giudizio" è un processo quasi immediato e istintivo tra gli esseri viventi, attraverso questo gradino tentiamo di procedere con altri passaggi e strategie per arrivare alla conoscenza dell'altro, misurare le distanze, intuire e capire le "regole del gioco".
Talvolta un giudizio anche apparentemente brutale, può diventare costruttivo perchè può diventare il trampolino di lancio per metterci in discussione e farci aprire finalmente gli occhi su una realtà che diversamente sarebbe rimasta chiusa nel nostro "Io"; molto meglio dei falsi giudizi che omettono la realtà e non si prefiggono il rispetto, il bene e l'attenzione all'altro.
La conclusione del tuo commento la trovo molto rassicurante e saggia, a nessuno piacciono le persone goffe e impacciate, penso che ci vuole un' intelligenza emotiva collaudata nel tempo per poter cogliere il senso del "giudizio" che ci viene rivolto, senza rimanere chiusi nella trappola giudicante di quel pensiero o peggio ancora sentirsi perdente e vittima passiva.
Non capisco invece chi deliberatamente e senza cognizione di causa si prefigge di esternare giudizi che talvolta sono pre-giudizi, per il solo gusto di demolire qualcuno o boicottarlo, qui non ci vedo nessuno spirito costruttivo e di queste persone vorrei che qualche volta mettessero freno alle parole.
Non so se la mia risposta è consona al tuo commento, ma ti ringrazio per avermi dato l'opportunità per "dilatare" il pensiero nei confronti del "giudizio", scusa la lungaggine!
Ciao, a presto!

Miriam ha detto...

@Vittoria
Penso che dobbiamo ogni giorno imparare anche ad apprezzare e amare un po' di più l'erba di "casa nostra", non credi? Sono stra-sicura che il tuo giardino è bellissimo così com'è e non ha nulla da invidiare a tanti altri e sicuramente non hai niente da imparare da me, tanto più che detesto fare la parte di quella che vuole insegnare qualcosa a qualcuno!!!
Ti stimo tantissimo, anche se la nostra conoscenza è unicamente virtuale, mi affascina il tuo modo di scrivere e coinvolgere attraverso la scrittura, mi fai morire dal ridere col tuo modo di esprimerti e di vivere con sana ironia le vicende anche complicate della tua vita!
Penso che l'ironia è un ottimo e originale fertilizzante per far crescere l'erbetta del proprio giardino in modo rigoglioso e più verde che mai.
E tu, cara Vittoria hai questo magico dono tra le mani, custodiscilo con tanto orgoglio e felicità!
Ti mando un carissimo abbraccio!!!

Cinzia ha detto...

Cara Miriam, sarà anche solo virtuale, ma io la trovo fantastica!
Un bacione
Cinzia

Miriam ha detto...

@Cinzia
Hai ragione Cinziotta, nel virtuale ci sono anche tante belle persone e io sono ben felice quando ho la fortuna di poter accarezzare l'erba dei loro giardini!
E tu rientri tra i miei "giardini" preferiti e nonostante il limite virtuale ti percepisco molto in sintonia con i miei pensieri, molto reale e concreta!
Ti mando un carissimo abbraccio, a presto!

Vittoria A. ha detto...

Grazie Miriam, mi hai fatto sentire bene con questa tua risposta. Grazie per le tue parole perche' di te mi fido! :D

palmy ha detto...

I vicini tracciano inevitabilmente un confine di protezione, di condivisione e di limitazione. Dentro un confine ci muoviamo sempre. Imparare a sollevare lo sguardo dal nostro limite è cosa difficile ma sempre necessaria. Sia che si giudichi sia che si venga giudicati alzare lo sguardo è non farci limitare. Accettare, ma affermare anche la propria sovranità. Se un giudizio mi ferisce non sempre so rispondere subito per le rime. Però ho imparato a prendere le distanze da ciò che non approvo o non riconosco vero e con calma anche dopo un po' di tempo a dire come la penso. Il giudizio più duro da sfondare è però quello che diamo su noi stessi, autolimitandoci in una definizione. Quanto invece cambiamo, ci evolviamo!

Miriam ha detto...

@Vittoria A.
Mmmmh, sai non è così scontato(parlo per me!)far passare quello che si prova attraverso un commento o una risposta ad un post, personalmente ho sempre il dubbio di non essere sufficientemente chiara, a volte poi mi perdo nei miei stessi giri di parole e nei grovigli di pensieri tanto che, prima di pubblicare penso "speriamo bene!"
Tutto questo per ringraziarti e per dirti che anch'io mi fido di te, grazie perchè più di una volta le tue parole arrivano come conferme ai miei dubbi!
Mannaggia....tu avresti sicuramente risposto in modo più leggero e con quel gusto ironico che rende tutto più simpatico e frizzante...
Eh già, l'erba del vicino non per niente si dice che "è più verde!"!!!!
Ti saluto con tanta simpatia, a presto!

Miriam ha detto...

@palmy
Eh già, ogni terreno è ben delimitato dai "confini", il tuo commento calza a pennello per questo post, ognuno di noi ha un suo spazio vitale, tutt'intorno c'è quello dei nostri vicini...
La stessa cosa avviene nel mondo dei blog, ma sappiamo bene che non sempre il rispetto e le regole di buon vicinato vengono osservati.
Mi piace molto la metafora dello sguardo, rende molto bene!
"Non farci limitare" suona come una parola d'ordine dal gusto magico per proseguire al meglio il percorso e perfezionarlo,smussare gli angoli e addolcire le imperfezioni.
Col tempo (e con gli anni...), sto imparando a controllare l'impulsività ma a scapito di me stessa, è come se mentre freno quello stato d'animo sto innescando un meccanismo inverso quasi di implosione, non so se rendo l'idea.
L'ideale sarebbe mantenere il giusto distacco emotivo e poi cercare la strada più intelligente per affermare quella che tu chiami "la propria sovranità".
Ma in fondo hai ragione, il giudizio più duro da eliminare, alla fine è proprio quello che diamo su noi stessi, purtroppo!!!
(P.s. a proposito di giardini, quando sarai in Irlanda, mentre accarezzi i prati verdi, pensami un pochino!!!)
Bacioni!

nouvelles couleurs - vienna atelier ha detto...

grazie per il link Miriam!

Miriam ha detto...

@nouvelles couleurs - vienna atelier
Grazie per la tua presenza costante e affettuosa! E' bello seguire la tua evoluzione artistica e permettere ad altri di conoscerti e apprezzarti!
Ti mando un caro abbraccio e mille in bocca al lupo per la tua carriera artistica!

Fata Bislacca ha detto...

Miriam, passa nel mio "living" ormai non più rosa, forse vi troverai qualcos'altro per cui sorridere ;-)
Bisly

Miriam ha detto...

@Fata Bislacca
Ehi, non scherziamo, che cos'è questa storia?
Ok, ora passo da te, ma non mi dire che....aspetta un po' , c'è Elena che sta facendo la spiona, no, non mi dire che....

Fata Bislacca ha detto...

Sono felice che sia arrivata al momento giusto; ma soprattutto per la persona giusta!!!!!
Ti abbraccio forte forte, Cathy

Miriam ha detto...

@Fata Bislacca
Sono rimasta indietro di un commento, tutta questa euforia mi ha dato alla testa....mmmh, io persona giusta...mah! comunque sia, oggi sono ancora più felice per il tuo gesto e sai perchè? Perchè si avvicina il giorno che potrò stringere tra le mani il tuo bracciale bislacco porta-gioia!!!!
Buona settimana!!!
Bacioni!

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.