.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

martedì 8 dicembre 2009

Natale...

Per allontanare una delle mie personali e discutibili allergie, quella che mi procura il tempo del Natale, ho pensato che forse è meglio prendere questo Tempo con dolcezza....quale consiglio migliore se non quello di presentarvi la ricetta che il Sito Giallo Zafferano m'invia gentilmente!
Ho scoperto questo preziosissimo Sito nel tentativo d'invogliare mia madre ad accettare più di buon grado il mondo virtuale, lei infatti è all'antica, ha un quadernone con la copertina nera (chi di voi li ha conosciuti? Erano i quaderni delle nostre mamme), oggi quelle pagine sono quasi tutte ingiallite e vissute, negli anni ha trascritto ogni sorta di ricetta, soprattutto dolci e torte farcite di crema, panna, cioccolato....e meno male che è diabetica...
Sono affezzionatissima a quel quaderno-librone, diciamo che è cresciuto con me, quanti ricordi e dolcetti per i vari compleanni e festività... sembra che ogni pagina conserva ancora l'inconfondibile profumo di vaniglia e cannella, c'è anche qualche antica e indelebile traccia della preparazione di quei dolci così buoni, quelli che non si dimenticano facilmente...
Mentre scivo nel blog, mia madre è già all'opera, con bilancina, zucchero, burro....vaniglia e quant'altro!
Intanto saluto la cara Laura Tedeschi che, guarda caso, vive a Vienna e probabilmente conosce molto bene questi splendidi biscottini a "ferro di cavallo"(magari portano anche fortuna...), lei ha un blog nouvelles couleurs, davvero....artistico e stimolante!!! è un'Artista del colore nel vero senso della parola, la sua tecnica è molto interessante, vale la pena visitare il suo mondo virtuale, l'indirizzo è : http://lauratedeschiarte.blogspot.com/

Kipferl alla vaniglia

I kipfer alla vaniglia sono dei buonissimi biscottini alla vaniglia, tipici della tradizione gastronomica Austriaca e soprattutto della città di Vienna.
E’ qui, infatti, che questi dolcissimi biscottini vengono preparati durante il periodo dell’avvento, in attesa del Natale.

Chi visita Vienna in questo magico periodo, non può esimersi dall’assaggiare questi dolci piccoli ferri di cavallo, che sono disponibili in più varianti e gusti per soddisfare il goloso più incontentabile.
Ingredienti

* Burro
150 g
* Farina
250 g
* Mandorle
100 g
* Uova
* Vanillina
bustina
* Zucchero
100 g
* Zucchero
a velo 70 g

■ Preparazione

La prima cosa da fare è sicuramente scottare le mandorle in acqua bollente e, dopo aver tolto loro la buccia, che verrà via agevolmente grazie all'acqua calda, tritarle finemente. Prendete una ciotola abbastanza capiente e versateci la farina, aggiungete le mandorle tritate (1), lo zucchero (2) e unite poi tutti gli altri ingredienti (3).

Impastate, quindi, la farina con lo zucchero, il burro, l’uovo, la vanillina, amalgamando bene il tutto (4). Quando l'impasto sarà sufficientemente compatto (5), schiacciatelo dandogli la forma di un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente (6) e lasciatelo riposare in frigo per almeno 2 ore.
Trascorse le due ore, preparate i vostri kipferl prendendo un po’ d’impasto e creando dei piccoli ferri di cavallo dello spessore di 1-2 centimetri (7) e disponeteli su una placca da forno rivestita con l'apposita carta (8). Mettete il tutto in forno preriscaldato a 170° per almeno 15 minuti. I kipferl saranno pronti quando avranno assunto un bel colore dorato: a quel punto, toglieteli dal forno e spolverateli con dello zucchero a velo (9).

■ Consiglio

Con questi buonissimi biscottini, non posso non consigliare un accostamento strategico con della dolce cioccolata calda, visto che, fin dall’antichità, questi due ingredienti sono sempre stati considerati un accoppiata vincente del gusto.

■ Curiosità

Ovviamente, il posto migliore per gustare questi fantastici biscottini è sicuramente Vienna dove, nelle tipiche pasticcerie o, ancora meglio nelle caffetterie, potrete gustare, soprattutto nel periodo natalizio, degli ottimi kipferl preparati da mani esperte ed accompagnati da una cioccolata calda o un buon tè.
(Ricetta cucinata e fotografata da Sonia Peronaci)
*
Ringrazio Giallo Zafferano e faccio i complimenti a tutta la redazione per l'ottimo lavoro e per le innumerevoli iniziative che vengono svolte con professionalità ed entusiasmo all'interno del Sito!

40 commenti:

stella ha detto...

Vivere il Natale con dolcezza e serenità.
Buona serata.

caty ha detto...

Ciao Miriam, ti ringrazio per la ricetta. I dolcetti sembrano proprio buoni.

Annoto la ricettina sulla mia agenda (eh si, anch'io preferisco carta e penna!) e la prossima volta che mi verrà in mente di "pasticciare" la proverò.

Buona serata!

Miriam ha detto...

@Stella
é un augurio? Se si lo accetto molto volentieri, grazie!
Buona serata o nottata anche a te, ciao!

Miriam ha detto...

@caty
Bentornata caty, tutto bene? I biscottini sembrano squisiti, purtroppo mia madre ha poi deciso di optare per un'altra ricetta, anch'io sono proprio curiosa...
Bacioni e buona serata anche a te!

maffy63 ha detto...

Ciao Miriam!Che idea i dolcetti!...Come resistere? Chissà quanti ne mangeremo questa settimana...aspettiamo il Natale ? Bacissimi.Mari

vincenzo ha detto...

Yum yum yum, mi si è alzata la glicemia solo a vedere le foto! E mi hai fatto ricordare Vienna e i suoi dolci, che non fa mai male.
Passando da qui, volevo dirti anche che ho sbagliato con il commento che mi hai mandato: invece di cliccare su "pubblica" ho cliccato su "rifiuta". Mi sarei dato una martellata sulla mano! Comunque l'ho pubblicato lo stesso con il copia ed incolla. Ci tenevo. E così ho pure salvato la mano.
Un caro saluto a te.

Cinzia ha detto...

Uhmmm...una vera dolcezza questo post! Corro a fare il copia incolla...
Ciao Miriam, un strucon.
Cinzia

Miriam ha detto...

@Vincenzo
Non posso darti torto...chi può resistere davanti a dolcetti così invitanti? Ma anche dalle tue parti non scherzate di sicuro con l'Arte dolciaria...e gli aromi di acqua di fior d'arancio!
Vienna rimane nel cuore, anch'io ho ricordi molto piacevoli, paesaggi da favola e dolci che non te li scordi più e che fanno tanto bene al palato e allo stomaco!
Non pensiamo alle glicemie, dicono che lo zucchero fa bene al cervello, quindi...
Quanto alla martellata alla tua mano sono ben felice che la tua mano è salva, t'immagini che peso avrei ora sulla coscienza? Spero solo che ora non ti sia pentito, ho lasciato un altro mega commento da te, meno male che voleva essere solo un ringraziamento, ma quando si parla di Susan Boyle non mi controllo più!
A presto, ricambio il tuo saluto, buon pomeriggio!

Miriam ha detto...

@maffy63
Ciao maffy-Mary in arte Zia Stirella(eh, eh,eh...), benvenuta anche a te, finalmente....ti stavo aspettando...accomodati a bordo del mio rosa-blog, lato finestrino o corridoio? Sei stata brava a tentare e ritentare, hai visto che ce l'hai fatta? Mmmh, peccato che stamattina mi hai anticipato la sorpresa, comunque è altrettanto bello sapere che ci sei anche tu, più vera e REALE che mai...Quanto ai dolcetti, sigh! che triste sorpresa stamattina, il "nostro" baretto ha chiuso i battenti, si può essere più sfortunate? Come faremo senza i nostri caffè al ginsengh, i marocchini con il cacao, le paste con la panna e crema, le pizzette? Ok, meno male che hanno installato le macchinette, ma non è la stessa cosa...sarà la volta buona che perdo qualche grammo di ciccia? Chissà...
Natale? Uno spot pubblicitario con Pozzetto diceva "Natale, quando viene viene", noi siamo qui!
Bacissimi ricambiati con altrettanto affetto,a domani!

Miriam ha detto...

@Cinzia
Corri corri, fai un bel copia-incolla, ne vale la pena!!!
Mille strucon dolcissimi anche a te!

Manuela ha detto...

mi pare saggia la tua decisione di affogare il Natale nello zucchero! :) belli e buoni i dolcini dalle foto...io però devo dirti che ci vado giù più pesante...addolcisco tutto con il buccellato che è un dolce tipico delle mie parti...lo adoro!!! ti lascio un bacio...:*

Miriam ha detto...

@Manuela
Toh, ci si rivede!Vedo che i dolci fanno un bell'effetto alla maggior parte delle persone...cosa vuol dire "prendere la vita con dolcezza" ma forse il detto era "con flosofia", stà di fatto che la filosofia se è dolce è più buona, giusto?
Mmmmh, vediamo un po', mannaggia il buccccellato non lo conosco, ma dato che Giallo Zafferano propone ricette di tutte le regioni e Nazioni, urge da parte mia un piccolo approfondimento...Ma se lo adori dev'essere ottimo!
Un carissimo bacio anche a te, passo a trovarti nel tuo blog!

Mary ha detto...

Anche io sono iscritta a quel sito , e tutti i gg mi arriva una ricetta :-)))
che coincidenza ...
anche io non amo questo periodo ... cerco di distrarmi il più possibile , un bacione a te e tua mamma ( conservo il mio quaderno delle ricette e ogni tanto ne aggiungo una :))

Miriam ha detto...

@Mary
maai, anche tu sei iscritta al sito Giallo Zafferano, davvero divertente questa coincidenza!
Questo periodo, meno male che succede una volta all'anno, scherzi a parte come farebbero i bambini senza questa festività? Quello che non sopporto è l'ipocrisia che gira intorno a questa festività, di biblico rimane ben poco!
Ricambio il bacione doppio, con un bell'abbraccio che allontana la malinconia!

rosy ha detto...

Ciao, bello il tuo spazio.
Rispondo alla tua presentazione sul tempo...

Si, siamo noi che camminiano nel tempo.
Siamo noi che lo sfioriamo.
Siamo sempre noi che facciamo del tempo una cosa definita.
Ma il nostro tempo seppur sembra corto
ma io son sicura che siamo in unione con lo spazio
con l'infinito, perchè siamo parte dell'universo, lo siamo sempre stati e sempre lo saremo, sotto forme diverse, continueremo a raccontare alle stelle la nostra vita...
anche se forse saremo solo una foglia o un filo d'erba.

La tastiera del tuo pc, manda le sue onde
e lascia la sua traccia.

Grazie per il tuo tifo per Concettina, chissà che non siamo destinate ad incontraci in un'altra dimensione...

Ciao.

Miriam ha detto...

@rosy
Benvenuta nel mio blog, spero davvero che ti piaccia!
Il tuo pensiero nei confronti del Tempo si avvicina di molto al mio, puoi curiosare nelle pagine scritte precedentemente, ho dedicato diversi post dove tento di esprimere il mio atteggiamento nei confronti di quest'entità così misteriosa!
Grazie per le tue parole...spero davvero che il tuo desiderio si realizzi!
A presto, ciao!

Rosi Jo' ha detto...

Mmmmmm bellissimi da vedere e sicuramente altrettanto buoni da mangiare!!!!!!
In queste sere sempre più fredde ed uggiose fa piacere sgranocchiare qualcosa di goloso ascoltando della buona musica e sorseggiando una coppa di spumante o cioccolata calda!!! In vero stile natalizio:D
Buonanotte Rosi

Miriam ha detto...

@Rosi Jo'
Non posso darti torto, devono essere buonissimi, purtroppo non ho ancora provato la ricetta, predico bene e poi...Tu come stai?
Ti auguro una dolce notte, a presto cara Rosi, ti mando un caldo abbraccio!!!

LORELLA ha detto...

Ciao cara Miriam.......mhmmmmmm, che buoni che devono essere i tuoi biscottini!!!!Credo che copierò la ricetta, mi piace molto fare i dolci......e poi in questo periodo natalizio ci vuole proprio qualcosa di dolce e caldo.... Grazie cara Miriam, stai bene? Io sto bene, a scuolA in questi giorni si respira un clima tutto natalizio..... Ti auguro una buona, serena e calda notte......un forte abbraccio ed un bacio grande..... ciao a< prestoooooo.....LORELLA

DARK ha detto...

wouuuuuu...
Carissima amica....
Io non sono un amante dei dolci....
In genere amo il salto.....
Ma i biscotti al burro mi fanno letteralmente impazzire!
Pensa che faccio colazione tutte le mattine con 2/3 biscotti danesi, hai presente quelli che vendono nella scatola di alluminio tonda?
Mi fermo a 3...ma ...mi fermerei a tre scatole!

Questa ricetta è da provare assolutamente!
Si presenta anche abbastanza semplice, quindi credo proprio che mi cimenterò mooolto presto...
Natale da prendere con dolcezza.....
Ottima filosofia....che credo sia anche quella giusta...
Un bacione grande cara amica e grazie per tutto quello che mi hai scritto e per la fedele amicizia....
Tra poco, quindi anche tu compli-blog!!!!????

Attendo di festeggiare!

maffy63 ha detto...

Conserva vivo il tuo entusiasmo! La ciccia è salva,il nostro angolo della "cuccagna" ha riaperto.Sarò discreta,una pasterella al giorno...Zia Stirella

Miriam ha detto...

@LORELLA
Solo ora riesco a riaprire il blog e rispondere...che giornata stra-piena, non ho avuto neanche un attimo di sosta, tra un po' vado a nanna, sono abbastanza fusa! Dunque a nche tu ami i dolci e ti diletti a "pasticciare"? Si un po' di calore non guasta, anzi...Buonanotte serena anche a te anche se con ritardo, sogni d'oro!

Miriam ha detto...

@DARK
A dire il vero anch'io come te sono più amante del salato-piccante, come te amo i biscotti al burro e quelli danesi li conosco molto bene perchè li adoro come te e mi piace conservare le scatole tutte decorate! Questi biscotti sono la fine del mondo se accompagnati ad una fumante tazza di tè alla vaniglia! La smetti di avere i miei stessi gusti? Tovo ultra-divertente questa similitudine di gusti e di scelte dolciarie tra noi due, non ne abbiamo mai parlato prima di oggi, ma tu dimmi!
A questo punto formeremo il clan delle persone golose, di sicuro siamo tra le persone che se ne intendono e si divertono a sperimentare nuove ricette, tutto serve se è per prendere tutto con più dolcezza e filosofia...
Quanto al mio commento da te, davvero è il minimo che potessi fare, ma preparati tra un po' arriva il mio "comple-blog", mannaggia questo Tempo, ha una fretta e va sempre di corsa....
Un caro abbraccio, sogni d'oro!

Miriam ha detto...

@maffy63
Questa si che è una bella sorpresa! Ti ritrovo anche qui, dai però, oggi è stata una giornata SUPER...ma che stanchezza, ci hanno succhiato il sangue, meno male che domani è venerdì!Di sicuro ci siamo trovate, sei un'ottima collega e amica, ma certo è che sei anche una gran parac....nooo, non volevo dire paracadute...non vorrei cadere nell'essere scurrile, ma hai capito bene di quale aggettivo sto parlando! Ci pensi che settimana andremo ad iniziare lunedì? Aiutoooo! Meno male che il nostro angolino dolce, evviva, il nostro baretto non chiude i battenti, ma sono anche pronta a proporre un referendum per salvare la sua sorte!Però non esageriamo troppo con tutti questi vizietti di gola,oh zia Stirella....
Ciauuu!

Vittoria A. ha detto...

ciao Miriam! grazie per la ricetta dei biscottini! Hanno un'aria squisita e con il the' devono essere una delizia! Adoro anche Vienna e tutti dolci Natalizi che offre (ero stata durante le vacenze di Natale ed ero rimasta affascinata dai dolci!). grazie Miriam, e' sempre un piacere leggerti! Un abbraccio forte!

Miriam ha detto...

@Vittoria
In questo caso ringraziamo il sito Giallo Zafferano! Mi sa che a queste delizie devo incominciare a dire "no"...purtroppo non trovo più il tempo neanche per andare in palestra e io assimilo anche l'aria!Accidenti, che rabbia, penso che è una ingiustizia, ci sono persone che mangiano di tutto e non ingrasszno di un grammo e io, che fatica bruciare le calorie...Tanto arriva Natale e vaaaiiiii...
Io invece trovo il tuo blog una valanga d'ironia e allegria, complimentissimi per l'ultimo post, cercherò quel libro al più presto!
Un fortissimo abbraccio anche a te!

LORELLA ha detto...

Ciaoooo...... sono sempre qui da teeeee!!!! Sai cara Miriam, oggi per me è stato un giorno tranquillo, non ho lavorato per lo sciopero della scuola e quindi ho staccato un pò la spina...... Anche Rosi Jo non ha lavorato, le ci voleva un pò di riposo per il braccio.... Sono stata in città per fare un pò di shopping natalizio.....che bella atmosfera che si respira in questi giorni!!!! Ho copiato la tua ricetta dei biscottini....golosissimi e presto mi diletterò a "pasticciare"..... Ciao mia deliziosa e simpaticissima amica..... buona e serena notte e tantissimi sogni d'oro!!!! un abbraccio forte forte.....LORELLA

Miriam ha detto...

@LORELLA
Scusa ma non credo che uno sciopero sia un buon motivo per "staccare la spina", non trovi? c'è troppa crisi nel mondo del lavoro e non credo che molti lavoratori in stato di agitazione provino altrettanto entusiasmo per sentire e respiarare l'aria natalizia.
Io stessa sono abbastanza critica nei confronti di molte, troppe esteriorità e superficialità legate a queste festività. Non amo il caos e la corsa snervante per acquistare regali e regalini a tutti i costi, tutto ciò mi lascia grandi vuoti. Ma il mondo è bello perchè è vario e se sai gioire e ti elettrizzano tutti i preparativi con schopping annessi, bè va bene così, io scappo da questo genere di cose, anche perchè non ho neanche il tempo per girami su me stessa!
Scusa, non vorrei sembrarti eccessivamente rigida, soprattutto non intendo demolire con il mio modo di sentire-vivere il Natale, il tuo entusiasmo spensierato. Ma meno male che pensavo di prendere il Natale con dolcezza...
Buon riposo anche a te!

LORELLA ha detto...

Ciao cara Miriam,scusa, ma forse ti ho dato una visione errata su di me. Io non sono una persona superficiale, anzi al contrario sono molto concreta, sento molto il Natale, ma non tanto per lo shopping, i regali o il luccichio delle luci, ma come festa religiosa, dato che sono molto credente e devota. Quel giorno, sì ero particolarmente elettrizzata per lo shopping, ma solo perchè erano alcuni giorni che avevo un pò di magone per un esame medico che dovevo fare e visto che è andato tutto ok,per la felicità ho fatto un bel giretto in città. Ti prego, non essere troppo rigida con me, io sono molto sensibile, dolce,. afettuosa, sempre gentile e disponibile se c'è da aiutare qualcuno non mim tiro mai indietro, ma sono sempre la nprima a darmi da fare. Sono molto affettuosa, ho tanto amore da dare, ma vorrei anche riceverlo qualc he volta.......comunque c'è più gioia nel dare che nel ricevere....... Lo so che anche tu, Miriam, sei una persona sensibile e speciale e credo che mi capirai ( C'è riuscita anche Rosi JO).......Grazie tesoro, spero che ti sia riposata in questi giorni...... ti abbraccio forte forte..... bacioni LORELLA.......BUONA NOTTE E SOGNI D'ORO....CIAOOOOO

avalon1973 ha detto...

mamma mia, ho l'acquolina come il lupo davanti ai tre porcellini(citazione dai cartoni che mi fa sorbire mia figlia)!
Che spettacolo quei dolci; E poi, quel quaderno dalle pagine ingiallite racconta una tenerezza che è ormai difficile vedere e vivere; una dolcezza d'altri tempi, di quando le mamme e le nonne si indaffaravano intorno alla "spianatora"(così si dice a Roma) per tirare la pasta e preparare i dolci; Tempi nei quali le famiglie si univano in quei Natali andati e noi stavamo altavolo dei piccoli, si coprivano le caselle della tombola con i fagioli e tutti puntavamo al'ambo da 100 lire; Natali ancora anteriori, quando andavamo a dormireb presto perchè non bisognava disturbare Babbo Natale che portava i doni e poi correre la mattina ad aprire tutti i regali sotto l'albero!
Natali sereni appunto, come quello che ti auguro di passare con la tua splendida e pacioccona(è così che me la immagino) Mamma!
ps scusa se sono poco presente, ma l'impegno lavorativo e famigliare,
mi fanno trascurare i miei amici ed i miei blog!
Un bacio sulla fronte,
Amica e Sorella

Miriam ha detto...

@LORELLA
Da parte mia non c'è nessun tipo di problema a riguardo, tantomeno c'è in me la volontà di giudicarti come dici. Ho scritto solo il mio punto di vista riguardo al tuo "sentire, vivere, esternare" il Natale. Mi spiace se mi hai percepita rigida, il mio era solo un modo, magari discutibile, per dire quello che sento.
Un abbraccio, se vorrai, sono qui!
Ciao!

Miriam ha detto...

@avalon1973
Guarda chi si rivede...mi fa piacere che ti fai vivo dopo un lungo periodo di silenzio!
Molto vero e molto bello il tuo ricordare il Natale...che nostalgia...
Grazie per gli auguri che estendo con tanto affetto anche a te e alla tua bella famigliola!
Grazie per il bacio in fronte, è una meraviglia il tuo sentirmi Amica e Sorella!!!
A presto, se non sparisci un'altra volta!

LORELLA ha detto...

Grazie, cara Miriam per le tue parole affettuose, per aver detto di essermi vicina, mi ha fatto veramente tanto tanto piacere. Sono felice che tu ci sia, spero solo di non stancarti troppo con le mie "esuberanze affettive", non voglio essere appiccicosa, ma ho veramente tanto bisogno di sentire qualcuno vicino. Voglio che tu sappia che non ho considerato le tue parole come una critica, bensì come il tuo punto di vista e lo rispetto profondamente. Purtroppo fin da piccola, ho sofferto di solitudine, essendo figlia unica ed ero molto chiusa in me stessa. Ora, però, sono cambiata e nonostante sia sola, ho una voglia pazza di vivere e fare quello che prima non ho potuto. Grazie ancora, deliziosa amica, anch'io ci sono sempre e quando vorrai mi troverai...... ti voglio bene Miriam e la sai una cosa??? Prima mi sono commossa nel leggere le tue parole! Ciao dolce anima speciale!!!! Un grande abbraccio ed un BACIO NATALIZIO!!!!! CIAO LORELLA

Miriam ha detto...

@LORELLA
Ma su non fare così...va tutto bene!
Sogni d'oro, domani si riprende un'altra settimana lavorativa!!!

DARK ha detto...

O_O
Ma davvero?
Non so se posso smettere di avere i tuoi stessi gusti, tesoro.....perchè i tuoi non sono niente male!
hiihihihihihihihihiih
meno male che hai capito che "salto" era salato...
Errorino da tastiera infame!
Uno di questi giorni mi deciderò a cambiarla.....si magna le lettere è golosa anche lei....non sarà mica andata in tilt alla vista dei tuoi biscottini?
L'idea del thè alla vaniglia da accompagnare è sublime!!!! Alternativa?
Che ne dici della cannella?
Guarda che per il tuo compli-blog sono pronta!
Ti abbraccio!

LORELLA ha detto...

Cara Miriam, come stai? E' iniziata bene la tua settimana lavorativa? Io non c'è male, in questi giorni a scuola c'è grande fermento per le prove della recita dei bimbi........immagina tu....per fortuna tra poco iniziano le vacanze....un pò di riposo ci vuole!!!! Sai che ho quasi finito il corso? Domani presenterò la mia tesina e spero che vada tutto bene..... Come vedi io passo sempre da te, non posso farne a meno, ormai sei importante per me cara Miriam!!!!! Serena e dolce serata deliziosa amica..... ti abbraccio forte forte e ti mando un bacio grandissimo!!!!! ciaoooooo LORELLA

Miriam ha detto...

@DARK
Eh, già di gusti siamo ottime intenditrici, a quanto pare!Pensa che quando sento parlare di cibi salati non capisco più nulla, figurati...non mi sono accorta del tuo "salto" di letterine, ma capita anche a me quando mi prende la fretta di pubbblicare e no rileggo. Penso invece che l'alternativa con la cannella merita, pensa che io cucino le mele al forno con lo zucchero e la cannella, mmmmmh, che buone e che profumino!
Aiutoooo, non ricordarmelo che è già (quasi)trascorso un anno dal battesimo del mio blog...Mah! vola, cavolini se vola il tempo...
Ricambio il tuo abbraccio cara Dark & Luna!

Miriam ha detto...

@LORELLA
Hei, attenzione a non farti travolgere dai fermenti, meno male che avrai le vacanze per mettere a fuoco tante cose! Uno stacco ci vuole per dare ad ogni evento il giusto peso e la giusta misura. In bocca al lupo per la tua "tesina", spero per te che vada come desideri, se non altro si chiude un capitolo e ne apri uno nuovo.
Buona giornata e...non farti fagocitare dal mio blog, ok???

Baci!

francuzza ha detto...

dolce Miriam è da tanto che non scrivo.....con questo post mi hai riportato indietro nel tempo, dolci ricordi di quando mia mamma preparava questi piccoli e profumatissimi biscotti...ricordi dolci ma dolorosi ...ormai è diventata una vecchia bambina malata....
un bacione
Franca

Miriam ha detto...

@francuzza
Come ti capisco....il tempo è una briciola che diventa sempre più un'entità rarefatta, diventa un'impresa ardua riuscire a mantenere la testa fuori da tutti i problemi familiari, se non altro per respirare un po'... Che bello, dai...tua mamma preparava questi dolcetti, immagino quanti ricordi!
Ti abbraccio cara francuzza, immagino i tui stati d'animo e la tua apprensione...lo so, non è facile vedere la propria mamma diventare una bambina malata, di sicuro lei percepisce tutto il tuo amore, l'unica medicina veramente efficace!!!
Non perdiamoci di vista almeno da queste parti, a volte condividere momenti cosi forti può far nascere un sorriso nel nostro cuore e un po' di calore intorno a noi!
VI ABBRACCIO CON TANTO AFFETTO!

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.