.
.
.
Mi avvicino ad un mondo "privilegiato", quello della tastiera che imprime e lascia una seppure futile traccia di me attraverso un pc con pensieri-concetti-sensazioni-emozioni. Nel mio caso c'è da chiedersi se è il tempo che ci cambia o....ma a quanto pare il tempo è "fermo" o almeno è sempre lo stesso, siamo noi che passiamo davanti a questa meravigliosa e sconcertante realtà, siamo noi che camminiamo attraverso il tempo, percorrendo un viaggio avventuroso e ancora siamo noi che decidiamo se cogliere i frutti che ci offre con generosità e ricambiare con gratitudine!
.

I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti.

sabato 1 giugno 2013

Cercando risposte


 
Si scrive soprattutto per se stessi,  si scrive per cercare o dare un senso alle emozioni provate, mentre si scrive si ripercorrono i propri confini mentali e corporei elaborando  ricordi ed  esperienze del passato e del presente ricchi di frammenti belli, brutti, insignificanti, esaltanti, preziosi o anche superflui.
Mi piace pensare che quando scrivo mi muovo come fa un viandante prima d'intraprendere un viaggio, che  cerca nella sua valigia ciò che di volta in volta gli serve per rendere il tutto più sostenibile, senza perdere di vista la meta:  il viaggio.
Scrivere è come PARTIRE, è come fare un interminabile e affascinante viaggio dentro la propria esistenza, dove ogni giorno è una nuova tappa che richiede risposte e anche conferme.
 Chi scrive fruga nella mente e nella sua memoria emotiva, si può anche andare in cerca di una luce scavando nei fatti e nelle situazioni lontane rimaste inspiegabili, mentre il presente lo si percepisce come un'ombra che accompagna e segna il cammino come una lanterna.
 Si scrive pensando di non avere nulla da dire cercando il senso nel contenuto attraverso le parole, le frasi che a volte s'intrecciano e qualche volta si complicano. Spesso si perde il filo, s'interrompe, rallenta. Si scrive e non si dice nulla. Si scrive e si apre un orizzonte. Si scrive e ti vedi allo specchio, non più semplice ma contorta, esigente, seppure felice, moderatamente.
 Altre volte si scrivono parole che scorrono fluide e libere come un fiume in piena, ma soprattutto si scrive cercando fantomatiche risposte per sè stessi, per la propria esistenza, altre volte per riempire un vuoto o tentare di colmarlo quando si ha la consapevolezza di ciò.
Si scrive per innamorasi o far innamorare, ma anche per tirare pietre o buttarle fuori quando diventano macigni troppo pesanti e ingombranti.
 Si scrive con l'idea che chi legge possa cogliere il senso di ciò che le parole possono , per quanto limitate, raccontare qualcosa o trovare e  indurre risposte.
(Sto bene, al di là delle parole, ho trovato alcune risposte).
 

8 commenti:

cry ha detto...

Si deve scrivere per se stessi, anche così si trovano risposte ... felice che tu le abbia trovate !

Miriam ha detto...

@cry
Ciao dunque ci ritroviamo!
Si, alcune risposte sono arrivate quando non ci speravo più, piano piano tra un silenzio e un post si è insinuata la vita reale, ricca di decisioni e scelte importanti!
Ieri ho avuto voglia di buttare giù due righe...e mi è piaciuto tornare!A presto...grazie per la tua visita!

Sonia Ognibene ha detto...

Carissima, bentornata! Quanto tempo! Felice che tu abbia trovato qualche risposta scrivendo! Ti abbraccio forte!

Miriam ha detto...

@Sonia Ognibene
Di tanto in tanto mi affaccio nel blog ma poi chissà per quali strani meccanismi sembra di non avere nulla da dire raccontare e richiudo. Poi in un altro istante capita che affiorano parole e pensieri insieme a quella strana voglia di lasciare una traccia di te stessa attraverso qualche scritto.Ecco che come d'incanto le dita riprendono a saltellare sulla tastiera dipanando domande e trovando risposte.
Si il tempo corre e scorre veloce...a volte troppo...anch'io ti abbraccio forte e ricambio il tuo!

unangoloinblu ha detto...

e dopo cinque mesi hai trovato le risposte e sei ritornata a scrivere, ottima cosa! spero di trovare presto anche io il tempo per scrivere mi manca tantissimo e ne sento il bisogno, ma ho delle priorità per adesso e i pensieri si confondono o mi scappano via mannaggia! bentornata!

Miriam ha detto...

@unangoloinblu
Ciao mia cara, che piacere ritrovarci e condividere ancora qualcosa di noi!Forse la mia ricerca di risposte è iniziata quando ho aperto questa finestra virtuale, il blog è stato e forse rimane un ponte tra noi e quella parte sconosciuta del nostro pensare e percepire la vita, che diversamente non si riesce o si vuole o si può(per vari motivi) esprimere nella realtà.
Piano piano le risposte arrivano e io mi stupisco ogni volta...capisco il tuo stato d'animo, ma bisogna dare tempo al tempo!
Un abbraccio, a presto!

Guard. del Faro ha detto...

Salve,
capito qui per puro caso e mi scuso per l'incursione, tuttavia devo dire che le cose che ho letto in questo post sono molto interessanti e rivelano una buona attitudine alla scrittura.
Un cordiale saluto.

Miriam ha detto...

@Guard. del Faro
Grazie per la visita, nessuna intrusione!Molto gentile e garbato il tuo commento, ricambio il saluto, ciao!

Posta un commento

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.